Utente
Salve a tutti e grazie anticipatamente a chiunque risponderà.
Da maggio avverto una serie di sintomi alquanto strani, mai avuti in precedenza, quali formicolii diffusi (cominciati dal piede destro), sensazioni di bagnato (guancia sinistra), punture di spillo alle estremità (inizialmente anche sul pene, ma oramai il disturbo sembra essere "circoscritto" solo a mani e piedi). Permane tutt'oggi una sensazione di bagnato rettale, nei dintorni dell'ano comunque.
Di fascicolazioni ne soffrivo anni fa, ma non sapevo si chiamassero così: è una vita che affronto ansie e stress vari, ma da maggio non capisco più se si tratti di somatizzazioni ansiose/dovute allo stress o no, perché mai avevo avuto simili manifestazioni, eccetto a febbraio quando nel mezzo di un'altra paranoia (per il DUBBIO di avere l'HIV) sentivo a volte la coscia bagnata. All'epoca non ci avevo fatto granché caso, e guarda caso il disturbo è sparito senza ricomparire fino a maggio, altro momento stressante che culmina nel sospetto di SM.
Ho già fatto la visita neurologica, risultata "nei limiti della norma" (quel "nei limiti" mi avrà fatto venire ancora più paranoie).
La neurologa, a voce, mi ha detto di non aver notato nulla di che, ma ha comunque scritto "utile eseguire RM encefalo e midollo in toto", anche se appunto non ci crede manco lei che sia questo il problema (i miei amici che studiano medicina sostengono l'abbia fatto solo per evitare guai con la legge qualora dovesse davvero esserci un problema).
Tra l'altro, nel referto ha riportato "familiarità per diabete", ma dubito siano sintomi da diabete (tra l'altro, la glicemia è in regola).
È possibile che sia TUTTA una questione di malessere psicologico? O magari un mix tra disturbi psicologici e posturali (sto tanto, TROPPO tempo tra telefono e PC e tutti questi fastidi sono sorti dopo un iniziale collo bloccato da posture, aria condizionata e a detta della psicologa stress).
Cioè, mi pare strano tutto ciò, ecco.
E ho paura di avere qualcosa di grave.. . sì, sono un cybercondriaco comunque mi sa.
Ma spero "solo" quello.

Attendo Vostra risposta.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazzo,

la sintomatologia riferita fa pensare poco una malattia demielinizzante in quanto è diffusa e con diversi sintomi.
Immagino pure che non sia continua ma intermittente, conferma?
"Nei limiti della norma" è una terminologia comune a scrivere e significa "nella norma", cioè non sono state riscontrate anomalie alla visita neurologica.
Comunque l'origine ansiosa è possibile.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie della risposta innanzitutto (e della tempestività).
Sì, la sintomatologia è intermittente.
Sono sempre stato un soggetto ansioso, ma mai avevo somatizzato così, in questo modo...appunto questo mi disorienta.
Consigli?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

deve affrontare il disturbo d’ansia, solo così può risolvere il problema.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro