Paura sla

Buongiorno egregi dottori.
Vi scrivo dopo un periodo di apparente benessere, dopo aver passato un estate di inferno dovuta alle mie paure da ipocondriaco che mi hanno portato a fare molti esami a livello gastroenterologico e urologico. Dopo questo periodo il mio medico di famiglia ha deciso di prescrivermi efexor (prima da 37, 5, tutt'ora da 75) e xanax (12 gocce mattina e 12 gocce sera) , e ho iniziato, sempre dopo suo consiglio, ad andare dallo psicologo. Devo dire che il tutto mi ha riportato sulla "terra", almeno fino a l'altro ieri quando ho cominciato a sentire fascicolazioni sulla spalla sinistra. Subito ho pensato alle malattie peggiori possibili visto che quest'estate da buon autolesionista l'avevo passata su Google alla ricerca di sintomi delle peggiori malattie del mondo. Comunque tali fascicolazioni sono rimaste per tutta la giornata con periodi alterni e sempre sullo stesso punto, la spalla sinistra. Ieri appena sveglio non facevo altro che aspettare una nuova fascicolazione, dedicandomi tutta la giornata ad aspettare questo determinato sintomo che invece non si è mai verificato. Stamattina mi alzo più spensierato ed invece dopo aver preso in braccio mia figlia ed averla un po' sballottolata per gioco mi accorgo che il mio bicipite sinistro si muove da solo, per due volte. Subito è tornata la paura della SLA e subito sono tornate le paure che mi affliggevano quest'estate. Paura di avere qualcosa di brutto e doloroso che mi porti alla morte. Cerco di ragionare, ma a volte la paura è più forte di me. Purtroppo ormai credo di soffrire di base di una forma di depressione cronica, dovuta soprattutto alla prematura scomparsa di mio figlio a soli 4 anni. So che un parere a distanza non è mai del tutto veritiero però vi chiedo se queste fascicolazioni possono essere dovute anche ad altro, tipo stress o ansia (anche se per quello prendo dei farmaci) o magari effetto dei farmaci presi, anche se ormai li prendo da quasi 2 mesi. Con questo vi saluto e vi ringrazio del servizio che offrite che per persone come me a volte è vitale.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

mi sentirei di tranquillizzarLa, non vedo elementi che possano fare pensare una malattia neurologica importante come la sla.
Le cause delle fascicolazioni possono essere varie, da ansia e stress a discopatie vertebrali. Non sono rari i casi in cui non si riesce ad identificare una causa precisa.
Stia tranquillo e ne parli col medico curante qualora dovessero persistere.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Attivo dal 2016 al 2020
Ex utente
Gentile dottore , intanto la ringrazio per la risposta anche in un giorno festivo . La mia paura è dovuta più che altro perché leggendo in rete ho constatato che se le fascicolazioni interessano un solo distretto( nel mio caso braccio sinistro), l'ipotesi di rischio patologico si alza. Stamattina poi al bar riportando le tazzine del caffé al banco ho fatto cadere una delle due e proprio quella del braccio sinistro. A casa ho provato a fare alcuni test letti in rete (mingazzini,camminare in punta di piedi e talloni , spingere contro il muro tutte e due le braccia) e non mi è sembrato aver riscontrato nulla di particolare. L'unico problema è che io non sono un meurologoa vorrei evitare un altra visita dopo l'inferno passato quest'estate .aggiungo altro che da due giorni ho dolore alla parte sinistra della schiena / spalla ,probabilmente per una postura sbagliata mentre dormivo
P.s. a volte di notte ho anche alcuni scatti involontari , volevo chiederle se anche quest'ultimi potrebbero essere un sintomo della sla ed anche se i farmaci da me presi possono contribuire ad avere qualche fascicolazione( ad oggi ho avuto solo quel piccolo episodio stamattina) grazie mille dottore del suo tempo .
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

eviti di andare in Rete ai fini di autodiagnosi, non ha alcun valore, così come non hanno alcun valore i test neurologici autogestiti, sono solo un sintomo d’ansia.
Detto questo, gli "scatti notturni" e il dolore non sono sintomi della malattia in questione.
Inoltre ha già effettuato una visita neurologica con esito negativo, stia tranquillo.
Teoricamente anche i farmaci che assume potrebbero avere un ruolo anche se personalmente ne dubito.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro

[#4]
dopo
Attivo dal 2016 al 2020
Ex utente
Gentile dottore, forse mi sono espresso male ma una visita neurologica non l'ho mai fatta . Forse ho detto che non vorrei farla visto tutte le visite effettuate quest'estate. Ora che avevo trovato un po' di calma sembra essere tornata la tempesta. Comunque la aggiorno sul fatto che oggi non ho avuto nessuna fascicolazione importante , forse una sull'avambraccio destro ma proprio piccolissima . Il fatto di averle in modo così sporadico può essere un fatto positivo? Grazie ancora per il suo tempo dottore.
P.s. comunque mercoledì andrò dal mio curante e gli spiegherò la situazione .
[#5]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Gentile Utente,

fin dalla prima risposta Le ho detto che non vedo elementi che possano fare pensare la sla, oggi lo confermo.
Non sono fascicolazioni da SLA.

Cordialità

Dr. Antonio Ferraloro

[#6]
dopo
Attivo dal 2016 al 2020
Ex utente
Grazie mille dottore . Devo dire che questi ultimi 2 giorni non ho più avuto tale sintomo , spero che possa essere un segno positivo . Comunque la ringrazio ancora per il tempo che ha voluto dedicarmi.
[#7]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 67,9k 2,1k 23
Di nulla.

Buona giornata

Dr. Antonio Ferraloro

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test