Utente
Buonasera a tutti,
sono una ragazza di 22 anni e vorrei avere un consulto su un problema che ho da tre settimane.

Tutto è iniziato con un fastidio al polpaccio destro, che dopo qualche giorno è diventato un crampo che partiva dal polpaccio e mi prendeva tutta la gamba destra fino all'interno coscia, dalla parte esterna, con ogni tanto qualche formicolio al piede destro...dopo qualche giorno ho iniziato ad avere delle fascicolazione ai polpacci e ogni tanto sparse in tutto il corpo (orecchio sinistro, mano destra, braccio destro, ginocchio destro, piede destro, caviglia destra) pero tutte sempre negli stessi punti...ho fatto una cura di magnesio su indicazione del medico di base, il dolore è passato, tranne quando faccio esercizio, ma le fascicolazioni sono aumentate e da circa due settimane ho una iperslivazione che mi porta ad avere le labbra secche e a bere moltissima acqua...facendo esercizio ho notato che piegando le dita dei piedi, ho problemi con l'anulare, inoltre le dita del piede destro sono meno mobili di quelle del piede sinistro...essendo in periodo di emergenza coronavirus, ho chiamato il neurologo, il quale mi ha detto che si potrebbe trattare di miosite causata da parassiti (poiché è da inizio gennaio che ho avuto problemi intestinali e solo a febbraio ho scoperto di avere gli ossiuri)...questa settimana dovrei scoprire se li ho debellati completamente, ma io sono molto preoccupata perché ho paura che si possa trattare di qualcosa di più serio, tipo sla, visto che in questi giorni ho cercato su internet delle informazioni...voi cosa pensate che possa essere...
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Daniele Orsucci

24% attività
8% attualità
8% socialità
LUCCA (LU)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2020
Buongiorno, è più probabile che tale sintomatologia sia dovuta all'ansia di questo periodo, aspetterei per vedere se si risolve, cercando di stare tranquilli.
Dott. Daniele Orsucci
Neurologo - Esperto Elaborazione Diete
Disponibile per visite on-line (orsuccid@gmail.com)

[#2] dopo  
Utente
Buonasera,
la ringrazio per la sua risposta.
Cordialità