Utente
Salve a tutti, sono un ragazzo di 27anni e da circa 2 mesi soffro di una cefalea non troppo invalidante, ma che soprattutto in questa ultima settimana mi sta dando dei problemi soprattutto nel dormire.
Tutto è cominciato il 6 febb durante un forte litigio a casa (di carattere, purtroppo ereditario sono una persona molto nervosa e ansiogena, il tutto accompagnato da un periodo di forte stress sia lavorativo che famigliare e anche sociale) ho cominciato a percepire un fastidio nella parte sinistra della testa e successivamente a soffrire di mal di testa, a volte con nausea e con forte nodo alla gola, ero veramente molto preoccupato, perché pensavo si tratta se di un t...e non avendo mai percepito questo tipo di mal di testa, mi sono quindi rivolto al mio medico e più volte al pronto soccoro, mi hanno diagnosticato una cefalea muscolo tensiva.
Circa 4 sett fa, ho fatto una RM encefalo e tronco encefalico con esito fortunatamente Negativo!! ! Subito dopo infatti ho iniziato a stare decisamente meglio, quasi era scomparsa, ma neanche dopo un paio di giorni e ricomparsa è tutt'ora è presente, mi è stato prescritto larocyl 2 volte al gg, 5goccie per volta, un po' funziona ma non risolve il problema.
In questi ultimi giorni ho cominciato a soffrire di insonnia, mi sveglio la notte quasi sempre alla stessa ora (percependo mal di testa) e poi mi alzo poco prima delle 8 con mal di testa di solito su lato destro a volte forte, come stamattina, che svanisce quasi del tutto appena mi alzo e faccio colazione, per poi ricomparire alternativamente durante la giornata con nausea (no vomito) e leggero senso di sbandamento, con fastidi nella zona cervicale.
Sicuramente questi giorni di 40ena non aiutano, anche se ho la fortuna di avere un bel giardino e quindi di stare al sole, le giornate sono piatte e comunque sempre con questo senso di "poca voglia".
Lo so che un consulto online non potrà mai essere come un visita di persona, però se avete qualche consiglio da darmi, sicuramente è ben accetto.
Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

da come descrive la sintomatologia la diagnosi di cefalea tensiva è corretta.
Da quanto tempo assume il laroxyl all'attuale dosaggio?

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Buonasera Dr Antonio, speravo proprio in una sua risposta, in quasi tutti i consulti per questo tipo di problematiche (cefalea), ho sempre visto una sua risposta, speravo proprio in un suo consulto. Ho iniziato a prendere laroxyl dal 6 marzo Dopo la RM, (prima mi avevo prescritto levopraid) il laroxyl inizialmente 2 volte al giorno 5goccie dopo colazione e 5goccie dopo cena. Dopo 2 3 giorni il mal di testa sembrava essere scomparso e per circa una settimana sono stato bene, poi dal 12marzo periodo in cui ci fu un calo repentino delle temperature, ho ricominciato ad avere i sintomi, il mal di testa era molto meno intenso e soprattutto non avevo troppi problemi a dormire, quindi speravo passasse da solo e non ho più preso nulla. Il motivo del mio consulto però è relativo al peggioramento dei sintomi che ho riscontrato in questa ultima settimana, fra cui appunto l'insonnia, sensazione di vertigini, dolore cervicale e leggera nausea durante la sensazioni di vertigini, (tutti sintomi già avvertiti durante le primissime settimane della tensiva,).Dal 12 marzo fino a ieri quindi, non ho più preso laroxyl, che ho ricominciato a prendere da stamattina.

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

La terapia con laroxyl non va fatta per pochi giorni, secondo dei casi la durata media varia da uno a tre mesi e poi la sospensione deve essere graduale.
In pratica è riemersa la sintomatologia iniziale e questo è un fatto normale e prevedibile.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora per la risposta.
Mi consiglia quindi di Continuare con il dosaggio 5goccie mattina 5goccie sera?
Almeno per un mese?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto, deve seguire il dosaggio prescritto dal neurologo che ritengo abbia anche consigliato la durata della terapia.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno Dr Antonio, mi scuso se rispondo solo ora, non le ho risposto perché ho preferito ricominciare la terapia con laroxyl con costanza e tenerla aggiornata ogni tot giorni. Ho cominciato a essere costante con laroxyl dal 6 aprile appunto, giorno che le ho chiesto un consulto a riguardo. Per la prima settimana, quindi dal 6 al 13 aprile, ho visto dei buoni risultati, l'insonnia stava passando e pure il mal di testa era meno intenso. Dopo la prima settimana però ho ricominciato a dormire male fino ad oggi, ed avvertire di nuovo il mal di testa (stamattina più intenso del solito, quasi invalidante, dato che sto bene solo disteso con gli occhi chiusi,) persiste il dolore cervicale e sempre stamattina un leggero senso di nausea, nonostante sia costante con il laroxyl. Il mio medico non mi ha dato urgenza, per farle capire: la RM ho dovuto farla per conto mio, per la visita neurologica sono ancora in attesa e il laroxyl me l'aveva consigliato il mio medico. Non so se questa non curanza da parte sua , sia dovuta al fatto che lo sviluppo della mia muscolo tensiva è sorto quasi in concomitanza del Covid, io vivo a vicenza, lontano dalla prima zona rossa di Padova, e anche se nel mio paese c'erano già dei casi, non capisco perché non sono stato preso seriamente in considerazione. A questo punto lei cosa mi consiglia di fare? Aumentare il dosaggio? Stavo pensando di provare con del cbd in goccie (un componente della cannabis legale). Vorrei tanto scoprire cosa posso fare per liberaremi di questo fastidio.

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

potrebbe aumentare il dosaggio del laroxyl ma, non potendo consigliarla online, deve chiedere al medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie comunque Dr. del supporto, credo che fisserò privatamente una visita dal neurologo, e vediamo cosa mi dice, anche perché oggi il mal di testa è veramente fastidioso e intenso. Ho già provato stamattina a contattare il mio medico, gli ho spiegato la situazione a telofono, ha detto che mi richiamava e non l'ho più sentito. Credo che dopo questo episodio farò domanda per cambiare medico di base.