Utente
Ho eseguito Rnm del cervello e del tronco encefalico+Angio Rnm Distr.
Vascol.
intracranico, dopo aver avvertito sintomi come capogiri, vertigini e mal di testa ed ecco i risultati;
Sistema ventricolare in sede, ai limiti della norma.

Minimo ampliamento degli spazi liquorali alla convessità
Piccola area dìIposegnale T2* GRE.
da Microbleed, in sede parietale sinistra
Non evidenti alterazioni patologiche di segnale nelle immaini in diffusione.

Nelle immagini di Angio-RM 3D TOF non evidenti alterazioni di flusso e di calibro dei segmenti arteriosi esaminati.
Nelle imagini di angio-RM venosa nella norma i seni trasversi/sigmoidi.
Regolari i seni venosi mediali

leggendo sembra che sia tutto normale, Tranne; piccola Area d'Iposegnale T2*GRE, da Microbleed che mi preoccupa un pò
posso stare tranquillo?

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Utente,

nei soggetti della Sua età e superiorè in una piccola percentuale dei casi l'area da Microbleed non ha alcun significato patologico, soprattutto quando è isolata e piccola ma in altri casi potrebbe rappresentare un fattore di rischio vascolare. Le consiglio di fare visionare l’esame ad un neurologo anche per una valutazione clinica diretta.
Non si faccia prendere però da eccessive paure perché sarebbero immotivate.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore un ultima domanda, già a settembre 2019 avevo fatto una RNM al cervello, non ai vasi sanguigni intracranici, allora però non fece riferimento ad un Minimo Ampliamento degli spazi liquorali alla convessità per come è riportato adesso sul referto, Domando; non è che lo stesso medico confrontando le due Risonanze, in quest’ultima a riscontrato questa differenza? Ed ha subito segnalato?

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

è possibile che nella precedente RM tale reperto fosse assente e adesso si sia manifestato, di entità minima.
Potrebbe anche essere compatibile con l’età.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi dottore se insisto, le chiedo;
Questo Ampliamento un volta verificatosi resta in modo permanente o la situazione può nuovamente normalizzarsi? Questo cambiamento in soli 10 mesi Troppo veloce, ma oltre a l’età quale altra causa ha potuto determinare questo?

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Resta in modo permanente, la causa non è nota.
Non mi preoccuperei più di tanto.
A distanza di qualche anno può fare un controllo RM per valutare eventuali modificazioni.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
Ma nel mio caso in base al referto interessa tutto il cervello ho è già specificata una particolare zona ? Alla convessità cosa significa? Il diabete (mellito2) l’ipertensione e lo stress dei quali io sono interessato sono dei fattori che favoriscono tale fenomeno?

[#7]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

interessa solo la convessità, cioè la parte alta della corteccia cerebrale. Se Lei guarda una figura del cervello dall'alto è proprio quella la parte interessata.
Non se ne faccia però un’ossessione, la valutazione di "minimo" non è significativa, noi ne vediamo moltissimi di questi casi.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#8] dopo  
Utente
Grazie DOTTORE per le risposte
cordiali saluti e Buona Domenica

[#9]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prego.

Buona domenica anche a Lei
Dr. Antonio Ferraloro