Utente
Gentile dottore/dottoressa,
le scrivo perché da qualche giorno (circa due/tre) mi sento in uno stato di confusione.
Ho 21 anni e sono una persona ipocondriaca.
Lo sono da un paio d’anni, ma in certi momenti questa cosa si intensifica provocandomi molta ansia.
Questo è uno di quei periodi, sono in ansia per la situazione che stiamo vivendo, per l’università e per diverse cose.
Recentemente sono stata dal medico perché per l’ansia pensavo di avere qualcosa al cuore, ma mi ha ascoltato cuore e polmoni e ha detto che è tutto okay.
Ho notato che a sinistra della testa, toccandomi il cuoio capelluto ho un fastidio, paragonabile a quello che si ha dopo aver tenuto i capelli legati per molto tempo.
Inoltre ora mi sento in uno stato di confusione, non so neanche io come definirlo.
Ho notato che stando fuori e non pensandoci, mi sembra sia tutto normale.
Poi però ci penso e mi sento in confusione, come se leggermente sbandassi mentre cammino.
Ho paura di avere qualche grave malattia, come un tumore al cervello.
Stasera prenderò della valeriana per provare a calmarmi, mi capita di piangere dal nulla perché entrò in paranoia’.
Secondo lei cosa potrebbe essere?
Lunedì ne parlerò con il mio medico, spero che nel frattempo possa dirmi lei qualcosa.

La ringrazio per l’attenzione, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Ragazza,

si tranquillizzi perché ciò che descrive, anche in base alle modalità d’insorgenza e di regressione, è verosimilmente una condizione ansiosa, non vedo infatti problemi neurologici.
Ne parli ovviamente col medico curante e trascorra una serena domenica.

Cordiali saluti
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la risposta!
Questa sera ho preso un po’ di valeriana. Inizialmente mi ha fatto effetto, poi però ho avuto un momento di panico’ in cui avevo ansia e mi sentivo dei giramenti di testa. Conferma ciò che ha detto prima?
La ringrazio nuovamente, buona serata e buona domenica anche a lei!

[#3]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certamente, confermo, stia tranquilla.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, mi scusi se la disturbo nuovamente. Ho notato che, stando appoggiata per molto tempo con la parte sinistra della testa sul cuscino, quella parte inizia come a farmi male/darmi fastidio. Inoltre noto che muovendo/allungando il collo, dietro mi fa male’, come se avessi avuto una postura sbagliata per molto tempo, ma non so se sia così. Inoltre poi io mi fisso e mi viene l’ansia, mi sento come se non sapessi più leggere ma in realtà non è così, perché poi, anche ora mentre sto scrivendo, ci riesco benissimo. Posso stare tranquilla? Mi scusi davvero per il disturbo, ma l’ipocondria a volte prende il sopravvento. La ringrazio per la disponibilità, cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Certo che può stare tranquilla riguardo malattie neurologiche.
Deve però affrontare il disturbo d'ansia.

Buona domenica
Dr. Antonio Ferraloro

[#6] dopo  
Utente
La ringrazio molto! Quindi anche l’impressione di avere dei giramenti di testa è ricollegabile all’ansia? Sicuramente ne parlerò con il mio medico e valuterò l’incontro con uno psicologo. Mi scusi, ma ho davvero paura che si tratti di qualcosa di neurologico e di qualcosa di brutto. Grazie per il consulto, arrivederci!

[#7] dopo  
Utente
Dottore mi scusi di nuovo. Ho dimenticato di dire che dietro il collo sono molto rigida, ci sono dei punti in cui se premo, mi fa molto male. Potrebbe trattarsi di cervicale? Noto che a volte se mi giro, giro la testa e mi sento come ovattata’. Potrebbe essere questo?
Dopodiché non la disturbo più! Le auguro una serena domenica.

[#8]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Gentile Ragazza,

sì, quello che descrive è tipicamente una sintomatologia di origine cervicale.

Cordialmente
Dr. Antonio Ferraloro

[#9] dopo  
Utente
Dottore mi capita anche, in certi momenti, di sentire anche dei dolori alla parte sinistra della testa, dove ho anche il fastidio al cuoio capelluto. Capita anche che arrivi all’orecchio sinistro, non saprei neanche io come descriverlo. Cosa potrebbe essere? Io chiaramente penso sempre al peggio..
La ringrazio per l’infinità disponibilità.

[#10]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nulla d’importante, stia tranquilla.
Dr. Antonio Ferraloro

[#11] dopo  
Utente
Quindi nulla di neurologico, patologie varie? La ringrazio per avermi tranquillizzata.
Arrivederci!

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno dottore, mi scusi se la disturbo nuovamente. Le scrivo per dirle che in certi momenti continuo a sentirmi come ovattata e credo di sentire delle sensazioni di sbandamento. Avverto dolori dietro al collo, soprattutto quando lo muovo, il che mi fa pensare alla cervicale come da lei suggerito. Le confesso però che, essendo un soggetto ipocondriaco, ho il terrore che si tratta di qualcosa di grave come un tumore al cervello. Continuo ad avere il fastidio al cuoio capelluto che le avevo spiegato qualche giorno fa. Ho davvero paura, lei cosa ne pensa?
La ringrazio.

[#13] dopo  
Utente
Dottore spero davvero che mi possa tranquillizzare, sono preoccupata.

[#14]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le rassicurazioni continue rafforzano l’ansia e Lei già ne è un esempio, infatti è stata rassicurata fin dalla prima risposta e, come vede, cerca ulteriori rassicurazioni.
Deve affrontare il problema, rivolgendosi ad uno psichiatra o ad uno psicologo altrimenti non è facile che si possa risolvere spontaneamente.

Cordialità
Dr. Antonio Ferraloro

[#15] dopo  
Utente
La ringrazio infinitamente per la sua disponibilità e per la sua gentilezza. Lo farò!
Le auguro una buona serata Dottore, ancora grazie.

[#16]  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)
BROLO (ME)
FICARRA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prego.

Buona serata
Dr. Antonio Ferraloro