Di cosa si tratta

Esame: Rm colonna toracica, Rm colonna lombosacrale, Rm colonna cervicale.
Risultato: l'esame odierno è stato confrontato con una risonanza magnetica del rachide cervicale eseguita il giorno 20 febbraio 2020 presso questo ospedale, sono pertanto possibili i seguenti rilievi: strutture nervose intracraniche visibili esenti da alterazioni del segnale di significato patologico.
Il rachide è stato esaminato in toto.
Quadro rm del rachide cervicale privo di sostanziali modificazioni rispetto al controllo precedente.
Si conferma invariato il piccolo focolaio di alterato segnale a livello dello spazio intrarticolare dell articolazione atlo-odontoidea a sede mediana e paramediana a destra, da riferire in prima ipotesi ad una minima raccolta fluida di possibile natura sinoviale. Invariate le micro focalità protrusive discali a livello dei dischi c5-c6 e c7-D1 a sede mediana in assenza di segni di conflitto disco-radicolare.
Nei limiti il profilo posteriore dei restanti dischi cervicali, dorsali e lombari. Minimo fulcro cifotico D10-D11, con iniziali fenomeni disidratato i discali. Midollo spinale esente da alterazioni del segnale di significato patologico. Canale vertebrale di ampiezza nei limiti della norma. Non sono apprezzabili alterazioni del segnale compatibili con lesioni neoplastiche, infettivo-infiammatorie o.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 66,6k 2k 23
Gentile Ragazzo,

l’esame è sovrapponibile a quello che ha effettuato a febbraio scorso e non presenta nulla di particolarmente importante.
Se ha sintomi riferibili alla colonna vertebrale Le consiglio di rivolgersi ad un fisiatra.
Ovviamente deve fare visionare le immagini della RM al medico che l’ha richiesta.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio