Consulto per fitte alla testa

Buonasera,
Sono una ragazza di 21 anni e da qualche tempo (2 mesi forse) avverto delle lievi fitte alla testa.


Vorrei fare due premesse:
1) che sono una ragazza un po' ansiosa nel senso che appena avverto un dolore mi fisso e inizio a pensare subito al peggio
2) circa 5 anni fa avvertí queste fitte che poi passarono da sole dopo circa 3 mesi.


Più nello specifico, il mio problema consiste in un dolore (non proprio una fitta pulsante che trapassa la testa) ma come un pizzicotto in un determinato punto della testa molto spesso parte di dietro che dura per pochi secondi ed è molto lieve (su una scala da 1 a 10 direi circa 0.
5) inoltre rispetto ai primi giorni in cui l'ho avvertito credo sia diminuito anche se di poco perché non è mai stato molto intenso.

Lo avverto più o meno 2/3/4 volte al giorno e specialmente dopo un movimento tipo dopo aver girato la testa o dopo aver abbassato la testa, ma non mi vengono a seguito di tosse o starnuti.

La cosa strana è che quando tocco nel punto che mi fa male la maggior parte delle volte questo dolore si toglie.

Ultimamente non riesco neanche a dormire molto bene perché mi capita di svegliarmi 2 volte durante la notte ma poi mi riaddormento subito.

Nei limiti di un consulto a distanza secondo lei devo preoccuparmi?

Non riesco a non pensare che possa essere qualcosa di grave.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Gentile Paziente,
il disturbo da lei molto accuratamente descritto, anche in relazione alla sua preliminare ammissione di essere un soggetto ansioso, può verosimilmente essere interpretato come una forma mite di cefalea di tipo tensivo. Se l'entità è quella che ha riferito, eviti di prendere antalgici, ma se i sintomi persistono eventualmente consulti il medico di base per valutare la necessità di un consulto specialistico.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore la ringrazio per la sua risposta,
Quindi lei non crede che possa essere nulla di grave?
Ho notato ultimamente che quando assumo una specifica posizione ( quando appoggio i polsi come se volessi scrivere al computer ad esempio) mi tremano leggermente le mani, mentre se le muovo per afferrare un oggetto non mi tremano e neanche se devo tenere ad esempio una penna in mano, inoltre la mia grafia è ferma. Leggendo su internet ho visto che il tremore alle mani spesso è associato a sclerosi multipla e da quando ho letto questa notizia sono andata in panico e mi sembra di sentire dei piccoli spasmi agli arti ( non che all'improvviso si muovono da soli ma come una contrazione muscolare).
Inoltre a giorni eseguirò le analisi del sangue per verificare se soffro di ipertiroidismo visto che tremore insonnia e battiti cardiaci un po' alti (90) potrebbero essere dovuti a questo.
Però la mia paura più grande è quella di una sclerosi multipla o di un tumore al cervello... Mi rendo conto di trarre conclusioni affrettate e dettate dall'ansia quindi spero che lei mi possa dare qualche informazione in più e tranquillizzarmi
[#3]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
L'unica cosa evidente nella sua risposta è una condizione di disturbo da ansia di malattia, che amplifica piccoli disturbi e porta ad immaginare ingiustificatamente condizioni patologiche anche molto gravi (tumore cerebrale, sclerosi multipla). Per fare diagnosi, gentile utente, non è sufficiente digitare un sintomo su google: questo può unicamente confondere le idee ed incrementare il disturbo d'ansia. Si affidi a personale qualificato per la risoluzione dei suoi disturbi.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ha ragione, la ringrazio per la sua risposta
[#5]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dottore,
Sono di nuovo qui per scriverle che le fitte alla testa di cui le parlavo sono quasi del tutto sparite o comunque più sporadiche. Però ultimamente notavo un formicolio in tutto il corpo ( prevalentemente sulle braccia ma anche gambe schiena raramente petto) tipo scossetta elettrica poi tocco nel punto in cui lo avverto e si toglie. Questo fastidio non è continuo tutta la giornata inizialmente mi veniva più spesso poi man mano meno spesso e anche meno intenso ma non si è mai tolto del tutto. Ho però notato che quando sono completamente distratta non lo avverto mai. Inoltre sto avendo dei fastidi all'orecchio perché quando deglutisco sento dei rumorini e alcune volte in stanze silenziose un fischio.
Volevo anche dirle che ho eseguito le analisi del sangue e gli unici valori molto bassi erano:
Sideremia
Vitamina D
Acido folico
Secondo lei ho ragione di preoccuparmi?
Ho anche consultato il medico di base mi ha detto che secondo lui si tratta di ansia
[#6]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 321 205
Concordo con il tuo medico di base che il disturbo da te descritto come "formicolio in tutto il corpo" non possa che essere espressione di una somatizzazione dell'ansia. Se vedi che questo fenomeno tende a persistere assumendo valore di disturbo della tua quotidianità, può essere opportuno consultare un neurologo per essere indirizzata verso la forma più appropriata di terapia.

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#7]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio dottore

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio