x

x

Eeg. rallentamenti theta sulle derivazioni ft

Buongiorno.
Descrivo il referto di EEG ritirato oggi.

"Attività di fondo in banda alfa, simmetrica e reagente, ampio il voltaggio, instabile per modulazione.
Frequenti rallentamenti theta sulle derivazioni ft, sia sincroni che asincroni, anche con morfologia ipervoltata ed aguzza, isolati oppure organizzati in brevi sequenze.
Prove di attivazione non significative.

CONCLUSIONI: Tracciato EEGgrafico con anomalie lento-aguzze ft.

Ringraziandovi per le delucidazioni che mi farete avere.
Cordiali saluti.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71k 2,2k 23
Gentile Signora,

dovrebbe dirci il motivo che l'ha portata ad effettuare l’EEG in quanto la sua interpretazione è correlata alla sintomatologia che presenta il paziente.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi, c'è stata un'assenza per qualche secondo (si pensava ad un TIA)
pregressi problemi di memoria, ed una instabilità continua con ogni tanto vertigini. Grazie
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 71k 2,2k 23
Gentile Signora,

il tracciato EEG può essere compatibile con la breve assenza che ha avuto, ovviamente deve essere il neurologo che visionerà il tracciato a stabilirlo con una certa attendibilità.
Il resto della sintomatologia è indipendente dai reperti riscontrati all'esame.
Utile potrebbe essere una RM encefalica.

Cordialmente

Dr. Antonio Ferraloro