Crisi durante il pianto

Buongiorno, scrivo in relazione ad un evento accaduto alla mia compagna, 30 anni, diabetica (tipo 1).
A seguito di un forte stress emotivo causato da una brutta notizia inattesa, scoppia in lacrime.
Alla crisi di pianto si aggiungono scatti involontari continui nelle gambe e nelle braccia, forti difficoltà a prendere fiato, tosse, stimolo a vomitare, sudorazione in viso, gemiti, tremore nelle mani.
Mentre cerco, abbracciandola, di calmarla, mi sembra sia cosciente ma troppo fuori di sé per articolare delle risposte.
Passata la fase più acuta (stimo 15 min), riesco a farle fare alcuni passi e a misurare la glicemia: il valore è 250, quindi la aiuto a correggere con due unità di insulina.
La crisi intanto si fa meno intensa e riesco a farle bere qualche sorso di acqua tiepida.
Il periodo in cui ha avuto contrazioni credo sia durato in tutto una mezz'ora.
Mi ha detto che gli scatti nelle gambe le capitano in momenti di forte stress o preoccupazione, ma una simile crisi lei non ricorda di averla avuta.

Possiamo considerarlo un caso fortuito, normale, o sarebbe consigliabile fare qualche approfondimento?

Grazie in anticipo
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 75.1k 2.3k 20
Gentile Utente,

è probabile che la "crisi" sia stata scatenata dalla componente psichica che ha avuto un forte impatto sulla Sua ragazza.
Questo tipo di manifestazioni non è poi tanto rara a verificarsi in soggetti particolarmente predisposti, diciamo che si è trattato di una particolare reazione alla "brutta notizia inattesa", non mi sembra una problematica organica.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

Diabete

Il diabete (o diabete mellito) è una malattia cronica dovuta a un eccesso di glucosio nel sangue e carenza di insulina: tipologie, fattori di rischio, cura e prevenzione.

Leggi tutto