Utente 836XXX
Egr.Dottori mi è stata diagnosticata "IPERTENSIONE ARTERIOSA ESSENZIALE"
Ho iniziato una serie di accertamenti in seguito a crampi muscolari per sforzi lievi. Pur soffrendo di vertigini da qualche tempo (anni) ho trascurato pensando che fosse un disturbo dovuto agli occhiali, che ho cambiato spesso, o alla cervicale o a qualche forma ansiosa, fino a quando sono diventate sempre più insopportabili. Così mi sono rivolta al neurologo (12/03/2009)che ha chiesto il consulto ORL ed EEG con altre analisi del sangue.
8/04/2009 EEG "anomalie elettriche di media entità diffuse,prevalenti sulle regioni temporali di sinistra".
29/05/2009 RX TORACE –Irregolarità del disegno bronchiale e vascolare.Sclerosi calcifica dell’arco aortico. Ombra cardio-aortica ai limiti della norma.ECOGRAFIA RENI E VESCICA - Reni ad ecostruttura parenchimale normoacogenea omogenea di spessore corticale normale a margini regolari nella norma. Non segni di litiasi renale bilateralmente.Presenza di sospetta formaz. del rene sn in sede mesorenale da valutare con tc con mdc.Non dilatazione delle vie urinarie dx e sn.;FONDO OCULARE:retinopatia ipertensiva II° stadio.25/08/2009 RM ENCEFALO: L’esame RM, eseguito nelle sezioni assiali,sagittali e coronali(tecnica FSE, SE, e FLAIR) nelle sequenze pesate in T1, T2 e DP, ha mostrato note di atrofia corticale nei piani passanti per la convessità cerebrale. Sistema ventricolare in asse, normale per morfologia e grandezza. Modesta iperostosi frontale interna. RC: cisti nel seno mascellare di sinistra, di circa 2 cm di diametro.5/10/2009 RM CERVICALE L’esame RM eseguito nelle sezioni assiali e sagittali (tecnica FRFSE, GR e FLAIR) nelle sequenze pesate in T1 e T2, ha mostrato scomparsa della fisiologica lordosi. Unco e spondiloartrosi.Eventi disidratativi su base degenerativa dei dischi intervertebrali.Tra C2-C3, C3-C4 e C5-C6 protrusioni discartrosiche a sede mediana paramediana,che contattano il parenchima midollare. Tra C4-C5, C6-C7 e C7-D1 modesti bulgings discali a sede mediana.Iniziale riduzione del calibro dello speco vertebrale nel tratto medio.Normale il segnale del parenchima midollare. Continuo ad avere persistenti gravi vertigini e disturbi della visione. Hanno una causa comune?
Sono un po’ in ansia e ho sbalzi di umore forse collegabili a un fattore depressivo (?)
Soffro di ipercolesterolemia familiare già da alcuni anni e recentemente prendo “CONGECOR”, sia pure saltuariamente, perché mi abbassa troppo la pressione.
Desidero cortesemente capire cosa mi succede e come orientarmi per gestire al meglio la mia salute. preferibilmente con terapie alternative. Grazie in anticipo per le vostre risposte.

[#1] dopo  
Dr. Antonio Ferraloro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,

è possibile che le Sue vertigini possano dipendere sia dalle varie alterazioni della colonna cervicale, sia da un problema ansioso. Le anomalie elettriche che sono state riscontrate all'EEG mi sembrano di natura aspecifica in quanto non sono state descritte in dettaglio e potrebbero non avere un significato patologico ma essere legate all'età.
Ha fatto vedere gli esami al neurologo e, in caso affermativo, cosa Le ha detto?

Cordiali saluti ed auguri di buone feste
Dr. Antonio Ferraloro

[#2] dopo  
Utente 836XXX

Grazie infinite per la sua risposta caro dottore ma dal neurologo dovrò tornarci dopo le feste, purtroppo. Però le farò sapere.La ringrazio di nuovo e a persto