Accomodazione assente

Ho 58 anni e da una decina soffro di problemi agli occhi che mi provocano forti mal di testa durante la notte e il mattino dopo, specialmente quando guardo la TV la sera con gli occhiali per lontano. Ora, visto che alla mia età l'accomodazione non esiste praticamente più, significa che in teoria mi ci vorrebbe una correzione per ciascuna lontananza, cioè una lente per leggere a 40 cm, un'altra per vedere a 60, un'altra per 1 metro, un'altra per 2 metri e così via? Può essere che gli occhiali per lontano (cioè per l'infinito) che indosso per la TV siano troppo forti per guardare a 2-3 metri, e da qui derivi il mio grave problema? Esiste una formula che mi permetta, partendo dagli occhiali per lontananza, di calcolare qual'è la correzione giusta per i 2 metri? Tenete conto che ormai mi sono ridotto a non guardare più la TV. Grazie mille anticipate.
[#1]
Dr. Antonio Pascotto Oculista 3k 84 186
Gentile utente,

Col passare degli anni si perde la capacità di mettere a fuoco a tutte le distanze e possono presentarsi i sintomi da Lei riferiti. E' probabile che le Sue lenti siano troppo DEBOLI per una visione a 2-3 metri di distanza. In tali casi, un buon rimedio può essere rappresentato dalla prescrizione di lenti multifocali o progressive.

Grazie per aver partecipato a Medicitalia!

Dottor Antonio Pascotto
Tel. 081 554 2792
www.oculisticapascotto.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie della risposta, ma non capisco. Se le lenti sono corrette per lontananza, cioè l'infinito, come fanno ad essere deboli per 2-3 metri? Non dovrebbe essere il contrario?
[#3]
Dr. Antonio Pascotto Oculista 3k 84 186
Gentile utente,

Se Lei è affetto da ipermetropia, le Sue lenti sono probabilmente deboli; se, invece, Lei è affetto da miopia, allora, come Lei suppone, le Sue lenti potrebbero essere troppo forti. Ma ciò non cambia la sostanza del problema...
[#4]
dopo
Utente
Utente
Miope? Presbite? Me lo dica lei, dottore. Ecco i miei valori:
da lontano OD sf. -0.75 cil. -2.00 15°
da lontano OS sf. -1.75 cil. -1.00 170°
da lettura OD sf. +1.75 cil. -2.00 15°
da lettura OS sf. +1.00 cil. -1.00 170°
Cosa mi consiglia per TV a 2 metri?
Grazie.
[#5]
Dr. Antonio Pascotto Oculista 3k 84 186
Lei è affetto da astigmatismo miopico. È anche presbite, ma questo è un fenomeno fisiologico dopo i 40 anni. Per la tv a 2 metri, la soluzione ideale, ripeto, può essere rappresentata dalle lenti multifocali.

Saluti!
[#6]
dopo
Utente
Utente
Mi scusi dottore, ma le risposte devono essere chiare e univoche. Sono miope o presbite? Quindi gli occhiali che per lontananza sono corretti, per la TV a 2 metri sono deboli o forti? Infine, pochè non sopporto gli occhiali progressivi perchè mi costringono a muovere continuamente il capo come una gallina, essendo la zona a fuoco molto ristretta, quali VALORI mi consiglia per TV a 2 metri?
[#7]
dopo
Utente
Utente
Un luminare dell'oculistica che opera in tre sedi differenti con guadagni milionari (in euro) di fronte ad una domanda precisa, invitato a dire cose chiare e inequivocabili, si chiude offeso nel suo sdegno e non risponde più. Così va il mondo. Altro che giuramento di Ippocrate e aiuto ai bisognosi (e a questo mondo non c'è più povero e bisognoso di chi non può più usare i suoi occhi e deve vivere una mezza vita). Si risponde alle rubriche per farsi pubblicità ed incrementare i guadagni.
Si ricordi dottore, che vivere non significa fare i miliardi ma aiutare gli altri a vivere e lasciare il mondo migliore di come l'abbiamo trovato.
[#8]
Gentile utente,
fino a prova contraria lei non può essere a conoscenza dei redditi percepiti dagli iscritti a questo sito nè tantomeno delle fonti che li producono.

Per cui si guardi bene prima di fare affermazioni gratuite che possono ledere gli altri, chiunque essi siano e qualunque reddito abbiano.

Lei ha fatto delle domande e le sono state date delle risposte. Il tutto mi pare non le sia costato nulla.
Se poi le risposte non la soddisfano o non è in grado di comprenderle, non ha altro da fare che rivolgersi altrove.

Qui non c'è spazio per chi pretende di usare il servizio per diffamare altri o sfogare i propri malumori, quindi la preghiamo di accettare il servizio per come è oppure cancellarsi dal sito.

In ultimo vi sono delle linee guida ( https://www.medicitalia.it/consulti/linee-guida-consulto-online/ ) che obbligano sia medici che utenti a determinati comportamenti: la preghiamo di rispettarle per non costringerci ad intervenire oltre.

Grazie per la collaborazione e distinti saluti,
Lorenzo Cecchini
responsabile staff@medicitalia.it


Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio