Lasik, prk e...

Salve, vorrei fare un intervento laser per la miopia (8.50 e 9) e un po' di astigmatismo.
Il mio oculista mi ha consigliato un medico da lui conosciuto, ma so che questo medico fa solo Lasik e questo un po' mi spaventa.
So che costa di più della Prk, è vero?
E è vero che è più invasivo, in quanto si effettua un taglio?
Perchè in Italia si fa più la Prk?
Inoltre, da quello che ho capito, questo medico opera nel suo studio, privatamente... è possibile? Non è rischioso?

Un'altra domanda: io ho fatto il laser per la retina (per cicatrizzare i buchini) questo può influenzare in qualche modo su questi altri laser?

Scusate le duemila domande e grazie mille.

Cordiali saluti

Emanuela

[#1]
Attivo dal 2007 al 2010
Oculista
Carissima Emanuela,
mi sembra di rivedere milioni di volte il solito film.....inerente il dubbio amletico...PRK o LASIK?????
Tale dubbio dovrebbe essere risolto dall'oculista...ma a seconda dei professionisti interessati e delle loro specifiche esperienze professionali su l'una o l'altra metodica si possono in effetti avere risposte contrastanti e/o ingeneranti dubbi agli operandi!!!
Eppure spesso possono non esserci differenze,in certi casi,ed è sempre vero che l'una metodica,se pur teoricamente migliore per un caso di specie,risulta essere peggiore dell'altra se fatta da un chirurgo di non eccezionale esperienza(QUINDI VEDERE PIU' CHE ALTRO L'ESPERIENZA SPECIFICA DEL CHIRURGO!!!!!!!).
La PRK viene soprattutto utilizzata per il trattamento della miopia, anche perché è il difetto più comune e perché questa procedura funziona particolarmente bene nella miopia; è l'intervento più usato a livello mondiale per correggere la miopia lieve-media. La PRK è usata anche per miopie superiori alle 8 diottrie allirchè lo spessore corneale non sia sufficiente per effettuare una LASIK.
I pregi di questa tecnica consistono nella sua facilità di esecuzione, nella sua precisione di esecuzione nella scarsa traumaticità e nel fatto che non presenta rischi di rilievo.
E' una procedura completamente indolore ed eseguibile in ambulatorio; si esegue in anestesia topica (collirio anestetico).
Il trattamento di superficie con laser ad eccimeri riesce a correggere con buona esattezza la miopia lieve fino a circa 8-10 diottrie, è invece soggetto ad imprecisioni oltre tale valore.
Il laser ad eccimeri(come lei saprà ormai BENISSIMO) può essere utilizzato in due modi: sulla superficie anteriore della cornea e in tal caso la procedura si chiama PRK o fotoablazione corneale di superficie; oppure all'interno della cornea (dopo aver eseguito una microscopica incisione semicircolare che consente di sollevare un sottile strato di tessuto); in tal caso la procedura si chiama LASIK o cheratomileusi con laser ad eccimeri.
Se il difetto (in particolare astigmatismo o ipermetropia) è di grado medio ed elevato, il trattamento con laser ad eccimeri sulla superficie corneale non è più sufficiente a correggerlo adeguatamente; occorre eseguire il laser all'interno della cornea; l'intervento si chiama "LASIK" o "cheratomileusi con laser ad eccimeri".
Questa operazione è completamente indolore, viene effettuata in anestesia topica (cioè anestesia a base di soli colliri) e viene eseguita ambulatoriamente; a volte si opera prima un occhio ed il secondo dopo una settimana; ma è anche possibile l'intervento simultaneo dei due occhi.
Dopo l'operazione, contrariamente a quanto succede nella PRK, il paziente ha solo una modesta sensazione di corpo estraneo ma non ha dolore.
Il recupero visivo è piuttosto rapido ed avviene in poche ore; la stabilizzazione completa della visione richiede invece un periodo di qualche settimana.
L'intervento offre risultati duraturi nel tempo; non riduce la robustezza della cornea e non induce modificazioni interne.
Il laser ad eccimeri applicato all'interno della cornea consente di correggere gradi di miopia molto più elevati che con il trattamento ad eccimeri in superficie (stessa cosa vale per l'astigmatismo e l'ipermetropia).
La LASIK è l'intervento più usato a livello internazionale per correggere miopie di grado medio-elevato, per la correzione di astigmatismo medio-elevato e per la correzione dell'ipermetropia. Se lo spessore corneale è insufficiente per una LASIK in caso di miopia medio-elevata è possibile ricorrere con buoni risultati alla PRK: questo grazie ai laser di più recente generazione che, levigando in maniera ottimale la superficie corneale, riducono il rischio di anomali processi di cicatrizzazione.




Un caro saluto.
[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Siravo
grazie mille per la risposta.
Potrebbe rispondere anche alle altre domande? Sto diventanto paranoica... più del solito :p

Ah un'altra cosa: anche se non lo faccio più come sport, spesso vado a cavallo, mi hanno detto che con la lasik potrei non poterci tornare, se mi si forma il flap corneale... Sapete spiegarmi meglio questa cosa?

Grazie ancora

Emanuela
[#3]
Dr. Eugenio D'Aniello Oculista 183 7 3
Gentile utente, le domande che Lei pone trovano risposta nel seguente modo:
1) In genere la LASIK costa più della PRK;
2) La LASIK è leggermente più invasiva in quanto prevede un taglio corneale;
3) La decisione sulla tecnica di interevnto va effettuata solo dopo aver valutato difetto di vista, spessore corneale, curvatura corneale, diametro pupillare, situazione generale dell'occhio (valutando anche il trattamento LASER che Lei ha già subito):
4) Il trattamento LASER per la correzione dei difetti visivi può essere effettuato ambulatorialemte, ovviamente con i dovuti standard di sicurezza; ci sono anche ottime strutture publiche che posono consigliarLe per il meglio. Un cordiale saluto

Dr. Eugenio D'Aniello, Oculista
Cercola (NA)
www.eugeniodaniello.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Dr. D'Aniello, grazie per le risposte dettagliate.

Pensavo di fare una visita da questo chirurgo e poi in caso rivolgermi a una struttuta pubblica dove effettuano sia Lasik che Prk, magari al Gemelli o a Villa Tiberia di Roma.
Cosa che in realtà tutti mi hanno sconsigliato dicendomi che così mi creo solo più confusione...

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio