Utente 172XXX
Buongiorno Dottori e grazie per le risposte avute in passato, mio marito è stato operato recentemente di cataratta al primo occhio e già avete avuto modo di darci dei preziosi suggerimenti.
Oggi abbiamo ritirato la cartella clinica e ci piacerebbe un aiuto nell’interpretarne la biometria, anche per avere un consiglio per l’operazione all’altro occhio.
A lui è stata inserita una IOL torica da 15.0 D + 1.50 D cilindro modello Alcon SN60T3 (è di quelle gialline natural), il suo possibile astigmatismo è stato così ben corretto e ne siamo felici, solo -0.25 D ma è risultato ipermetrope di +0.75 D.
Le misure sono state fatte con IOL Master Zeiss con formule SRK-T plano e -3D, Haigis plano e Holladay - 3D sulle lenti Alcon MA60AC, Alcon MC50BD, Alcon SA60AT ed AMO AR40E, per avere l’emmetropia mostrano risultati diversi che oscillano dalle 14.50 D alle 15.50 D. La lente usata, essendo speciale, probabilmente non rientrava nel solito target ma per decidere la potenza della IOL su cosa si saranno basati? Una delle 4 ha caratteristiche uguali, se si, qual’è? Oppure si è fatta una media? IL 15 compare 5 volte su 8.
Per l’altro occhio che vedo non è uguale, viene proposta mediamente una lente sempre delle 4 di cui sopra con potenza leggermente superiore che va da 15.50 D a 16.0 D.
Anche per quest'ultimo probabilmente si inserirà una torica poiché vi è il medesimo astigmatismo e crediamo dello stesso modello appena impiantato, e per deciderne la potenza si userà lo stesso criterio del primo che vorremmo capire.
Se si inserisce ad esempio da 15.50D come dice la macchina 5 volte su 8 non è che si corre il rischio di avere anche qui una sottocorrezione di 0.75 D? La cosa più di buonsenso da farsi per cercare lo zero qual’è? Forse trovare un Ospedale con formule più precise? A parte gli scherzi, la vostra sempre competente opinione è ben accetta.
Grazie
Cordialmente

Elisabetta

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
elisabetta cara
ogni biometria va considerata in base alla lente che vogliamo inserire ed al risultato che vogliamo ottenere...
lei è stata bravissima a copiare tutto, ma la visione della cartella clinica e uno sguardo a suo marito aiuterebbe anche noi ad aiutarla
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 172XXX

Grazie della risposta sempre gentile ma non molto esaustiva, la cartella clinica dice poco d'altro, ci sono esami del sangue ed elettrocardiogramma OK e la sintesi dell'intervento faco+IOL, anestesia topica, diametro ottica 6.0, materiale Acrilico, tipo biconvesso, forma dell'incisione curva, posizione temporale corneale senza sutura e la profilassi. La mia domanda è proprio quella di capire che se ogni biometria va considerata in base alla lente che si vuole inserire, perchè è stata fatta su 4 lenti probabilmente senza correzione cilindrica mentre è stata inserita una torica. Noi queste lenti non le conosciamo e pensavamo che una delle 4 sia stata presa come riferimento.
Il difetto refrattivo rimasto non è elevato ma ci piacerebbe avere le idee più chiare per il secondo intervento.
Grazie

Elisabetta

[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Elisabetta lei e' un medico oculista??
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#4] dopo  
Utente 172XXX

No, so semplicemente leggere, constato che la biometria è stata fatta su 4 lenti che non sono quella impiantata e che mio marito ha un lieve vizio refrattivo.
Speravo che qualche gentile oculista mi aiutasse nel capire il perchè.

Elisabetta

[#5] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
noi siamo GENTILI e Professionali
le abbiamo risposto in 4 o 5 allo stesso consulto...
lei cerchi di essere paziente ed aver fiducia nel Chirurgo oculista che ha operato suo marito
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#6] dopo  
Utente 172XXX

Si, siete GENTILI e Professionali.
Ho trovato comunque la risposta che cercavo attraverso altri canali senza visione della cartella clinica e sguardo a mio marito, come indicato.
Quello che conta è la costante della lente impiantata che corrisponde esattamente ad una di quelle che vi ho elencato (ma non vi dico quale).
Magari l'informazione vi può essere utile.
Grazie

Cordialmente

Elisabetta

[#7] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Cara Elisabetta
ha ragione
La professionista è LEI
buona giornata
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333