Utente 190XXX
Gent.mi Dottori,
ho 27 anni e quattro giorni fa ho subito un intervento di piombaggio episclerale all'occhio destro per un sollevamento retinico inferiore con due piccoli fori atrofici in media periferia con risparmio maculare. Sono miope da entrambi gli occhi(occhio destro miopia -4,50 astigmatismo -0,75; occhio sinistro miopia-4,25 e astigmatismo -0,50)e ho incominciato a non vedere bene da quando avevo otto anni.
Io soffro, inoltre, da sempre, di iperidrosi abbondante e diffusa ( mani, ascelle, piedi ecc)e ogni 6 mesi mi sottopongo ad infiltrazioni ascellari di tossina botulinica per arginare in parte il problema dell'eccessiva sudorazione.
Non ho avuto traumi di nessun tipo, non prendo particolari farmaci, volevo chiedere se la mia patologia di iperidrosi può essere considerata la causa scatenante del distacco della retina e, in tal caso, come posso prevenire una recidiva del distacco? esistono farmaci per per mantenere la retina idratata anche se si suda moltissimo come me?
Ringraziando per la disponibilità porgo distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
SVIZZERA (CH)
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mia giovane amica
non confonda la "lana con la seta"
visto che è di BIELLA dovrebbe essere molto esperta.
sue DOMANDE
1 ) "volevo chiedere se la mia patologia di iperidrosi può essere considerata la causa scatenante del distacco della retina ?
RISPOSTA
ASSOLUTAMENTE NO

2) "come posso prevenire una recidiva del distacco?"
risposta
eseguendo visite di controllo periodiche

3)"esistono farmaci per per mantenere la retina idratata anche se si suda moltissimo come me?
risposta
la retina non ha bisogno di essere IDRATATA
e non c'entra nulla la sua iperidrosi
LUIGI MARINO CHIRURGO OCULISTA
CASA di CURA “ LA MADONNINA “ via Quadronno n. 29 MILANO tel 02 58395555 o 0258395333

[#2] dopo  
Utente 190XXX

Grazie mille, Dottore, per la celere risposta e per il servizio utilissimo che offrite, quando si ha paura di perdere una cosa importante come la vista sorgono mille domande e dubbi!

se è possibile vorrei pergerLe ancora alcune domande:
- ho effettuato l'intervento cinque giorni fa, ora vedo ancora "la tenda nera" in alto e ogni tanto vedo dei corpi trasparenti passare in alto da sinistra a destra, più frequentemente quando mi alzo e quando mi corico, questi sintomi sono caratteristici del decorso post-operatorio?
- la tenda nera che vedo svanirà con il tempo e si ridurrà? sul referto c'era scritto che con l'intervento si è ridotto il liquido presente per metà rispetto al preoperatorio, questo liquido si riassorbirà piano piano? è lui la causa del fatto che vedo ancora la tenda nera e i corpi fluttuanti?
- faccio la commessa come lavoro, non è pesante, ma a volte solleviamo ceste piene di vestiario...potrò ancora sollevarle dopo l'operazione?

Grazie tante Dottore per la disponibilità, cordiali saluti