Utente 197XXX
E'da1anno che soffro di grandi dolori alla testa,solo parte sx,specialmente in3punti,sopra l'occhio,zona tempia e retro della testa in zona cervelletto.All'inizio ho sempre sottovalutato il problema pensando a semplice emicrania ma col passare del tempo il dolore mi ha invalidato a tal punto da non riuscire più a far uno sforzo senza sentirlo.Solitamente viene quando abbasso la testa,quando sollevo qualcosa,quando starnutisco e tossisco,quando rido troppo forte...Ho fatto3 volte gli esami del sangue+urine negli ultimi4 mesi.Tutto ok a detta del mio medico a parte l'alanina alta.Fatto Tac encefalo e ecodoppler dei vasi del collo.Tutto apposto.Ma il problema persiste.Son andato dal neurologo,spiegando dettagliatamente il problema e dicendogli che ultimamente avverto anche degli strani tremori(su tutto il corpo,non so se son collegati)e sopratutto un dolore dietro l'occhio.Eseguito test di romberg.Tutto a posto.Mi ha dato da fare il diario delle cefalee.Per lui son emicrania comuni...il fatto è che io ce l'ho da un anno e va via via peggiorando...e nonostante la Tac ho davvero paura che sia qualcosa di grave.Io e il mio medico di base stiam verificando se ci son problemi di digestione(successivamente esclusi)o di cervicale(probabili perchè son spesso davanti al pc e faccio poca attività fisica)o visivi(porto le lenti a contatto,spesso piu del dovuto e sto molto tempo davanti al pc).Prossimamente devo andar a fare un controllo oculistico...accertamenti in generale...E' possibile che sia colpa dei nervi ottici?Solo all'occhio sx?!Ho sentito dire che potrebbe esser qualcosa a livello circolatorio...Io nonostante i molti esami fatti non son per niente tranquillo e temo qualcosa di veramente grave nonostante io oramai ci conviva con questo dolore che si presenta sotto forma di"fitta pulsante"per poi rimanere diciamo"sordo"...lieve ma presente anche per 2 ore dopo la fitta...Sono arrivato al punto che devo star attento a starnutire,tossire,persino a cantare,la mia più grande passione(e io il peggiorar della situazione l'ho capito da quello)
Il mio incubo è avere un tumore,o qualcosa di invalidante e non curabile...Giuro che sto impazzendo,non son piu sereno oramai da diverso tempo e cio' mi invalida e mi distrae molto specialmente sul lavoro...Ho molta preoccupazione,specialmente per il fatto che nè il medico di base nè il neurologo non han ben presente di che si tratti,nonostante io abbia spiegato il tutto molto dettagliatamente e stanno andando"ad esclusione"...anche se io,ripeto,nonostante gli esami e gli esiti buoni...son davvero agitato.Cosa posso escludere dagli esami fatti?Quali altri esami dovrei fare?Vi prego,datemi almeno un Vostro parere...cosa potrebbe essere questo dolore che sento?!
grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
I suoi disturbi sembrano orientare verso un problema neurologico, ma sicuramente i colleghi che l'hanno visitata hanno tenuto presente questo orientamento.
Consiglio comunque una visita oculistica per escludere concause che a volte possono dare origine a cefalee anche importanti ( aumento dell pressione endoculare, difetti refrattivi misconosciuti ).
Faccia in ogni caso tutti i controlli e gli esami previsti dai colleghi.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992

[#2] dopo  
Utente 197XXX

Grazie per la risposta Dr.Diego Micochero anche se non è molto confortante...io non ne so nulla di malattie/problemi neurologici...ma è qualcosa di irreversibile o degenerativo?!oddio,Mi scusi ,ma non lo nascondo,son molto molto preoccupato a sto punto....Mercoledì ho la visita oculistica,cerchero' di descrivere dettagliatamente tutto il problema anche al dottore che mi trovero' davanti...Pero' se è un problema neurologico non capisco come mai il neurologo che mi ha visitato ed ha preso appunti su tutto cio' che gli ho raccontato mi abbia prescritto Topamax 25mg che il mio medico di base,successivamente,mi ha sconsigliato di prendere perchè a suo avviso"troppo invasivo"(è qualcosa per attacchi epilettici gravi mi ha spiegato...)somministrandomi a sua volta Auradol.Perchè il neurologo ha sottovalutato delle possibili complicanze neurologiche?Anzi,mi ha detto che è tutto nella norma..Non so davvero cosa fare...

[#3] dopo  
Dr. Diego Micochero

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
4% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
MILANO (MI)
CORTINA D'AMPEZZO (BL)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Stia tranquillo e faccia un passo alla volta.Innanzi tutto faccia la visita oculistica e poi in base alla risposta valuterà il da farsi.
Cordialmente
DOTT.DIEGO MICOCHERO
DOTTORE DI RICERCA e già PROFESSORE a c.dell' UNIVERSITA' di PADOVA
Corso del Popolo, 21 PADOVA
340 5240373-338 8718992

[#4] dopo  
Utente 197XXX

Salve,ho effettuato ben 2 visite mediche oculistiche che non han dato risultati preoccupanti.Praticamente tutto nella norma,fondo dell'occhio e le diottrie(porto lenti a contatto ed occhiali)son state variate di poco,tant è che il dottore mi ha ribadito che gli occhi non han nulla e ho una normale miopia.Il dolore,sempre a sinistra,sempre nei soliti punti,persiste.Va e viene,e io non capisco davvero a cosa puo' esser correlato.QUando viene sembra che mi si gonfi la tempia,le vene,ecco,le sento pesanti,gonfie e comunque se provo a premerle leggemente mi fan malissimo,cosa che non succede quando non sento il dolore(e non succede se provo a farlo alla tempia destra).Inoltre noto che,quando ho il "dolore sottocutaneo",mi fa male ad alzare(guardare in su)con gli occhi.Altro sintomo(che forse prima non avevo descritto)è una frequente formazione di catarro.Anche questa cosa l'ho spiegata ai medici,visto che è minimo da2 anni che mi sento intasato(loro han verificato e han negato questa ipotesi)...nel senso che ogni15minuti devo liberarmi di esso dalla gola...non so se sia collegato al male che provo o sia una cosa a parte,tengo a precisarlo,ma è diciamo un sintomo,un problema,che2 anni fa circa non avevo per niente.Attendo una Vostra risposta in merito.Grazie per l'attenzione.Io non so più che visite fare per capire cosa sia questo malore e per risolverlo definitivamente...