Rm e angio-rm encefalo

Buongiorno. Vorrei avere un Vostro parere a riguardo del referto di due RM. Riporto qui di seguito il contenuto. Ho 40 anni.
RM ENCEFALO SENZA E CON CONTRASTO
Esame eseguito con sez. assiali, sagittali e coronali di 5 mm di spessore, prima e dopo somministrazione di contrasto paramagnetico in vena. Immagini dipendenti da T1, T2 e DP, ottenute con tecnica DWI, Fast Echo e Flair. L'esame dimostra solchi, ventricoli e cisterne regolari, di dimensioni proporzionali all'eta'. Si segnala lieve diffuso ampliamento degli spazi di Virchow-Robin. In regione temporale destra si osservano due focolai puntiformi di elevato segnale in T2, uno dei quali in continuita' con l'amigdala, privi di caratteristiche specifiche. Dopo la somministrazione di contrasto non si osservano modificazioni patologiche. In conclusione l'esame ha dimostrato due focolai puntiformi di elevato segnale in T2 e nelle immagini ottenute con tecnica DWI in regione temporale profonda destra privi di caratteristiche specifiche, compatibili con esiti di lesioni neonatali o congenite o demielinizzante. Meno probabile la natura ischemica delle lesioni.
ANGIO-RM DEL CIRCOLO ARTERIOSO INTRACRANICO
Esame eseguito con tecnica Phase Contrast, senza contrasto. L'esame non dimostra malformazioni vascolari ne' alterazioni stenosanti o ostruenti dei vasi arteriosi visualizzati. Si segnala aplasia dell'arteria vertebrale sinistra. L'arteria vert. destra presenta calibro piuttosto ampio. I seni durali e le vene cerebrali superficiali e profonde sono normali.
Cosa potrebbero essere i due focolai puntiformi rilevati?
La difformita' di calibro delle due arterie vertebrali potrebbe portare a qualche patologia?
Le due RM mi sono state consigliate dal neurologo dopo un episodio di formicolio ascendente (da gamba e testa) nella parte destra del corpo e sinistra della testa. E' durato pochissimi minuti e si e' risolto senza altre conseguenza (solo una lieve difficolta' per alcuni minuti nel pronunciare alcune parole). Premesse: soffro di emicrania con aura e uscivo da influenza e sinusite. Il neurologo ha voluto escludere con questi esami che si fosse trattato o di sindrome alterna pontina o di flebite cerebrale anche di lieve entita'. Alla luce del referto potrebbero essere escluse queste due possibilita'?
Grazie. Buona giornata.
[#1]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

l'aplasia dell'arteria vertebrale sinistra è congenita, fin dalla nascita, e non comporta problemi in quanto la circolazione viene vicariata da un circolo collaterale e dal compenso determinato dal calibro più ampio della destra.
Circa i due focolai puntiformi non posso darLe una risposta precisa considerato che sono aspecifici e che quindi nemmeno il neuroradiologo si è potuto esprimere in senso univoco. In conclusione Le potrei consigliare di ripetere l'esame tra 6-12 mesi a giudizio del Suo neurologo.
Il disturbo da lei avvertito non è da escludere che possa rappresentare un'aura anche senza la cefalea successiva, è comunque solo un'ipotesi.

Cordiali saluti

Dr. Antonio Ferraloro

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la celere risposta. In verita' dopo l'episodio del formicolio ho avuto un lieve mal di testa e ho avvertito per alcune ore una certa tensione alle tempie.

La ringrazio nuovamente per la Sua disponibilita'.
Cordiali saluti.
[#3]
Dr. Antonio Ferraloro Neurologo 68,2k 2,1k 23
Gentile Utente,

il mal di testa successivo all'episodio descritto potrebbe avvalorare l'ipotesi dell'aura.
Ne parli col neurologo.

Cordialmente

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test