Utente 114XXX
Buongiorno,

non ricordo da quanto tempo vedo vari filamenti mobili nel mio campo visivo, quasi esclusivamente fissando qualcosa di bianco, o guardando il cielo. Problemi che se indosso occhiali da sole spariscono completamente e che in ogni caso non mi compromettono nessuna attività, in quanto sono fastidiosi soltanto se ci voglio fare caso. Nel 2008 feci una visita oculistica che mi disse che erano semplicemente miodesopsie e che ci avrei dovuto convivere. Per dirlo ascoltarono la mia sintomatologia e mi guardarono l'occhio, senza l'ausilio di nessun collirio, non ricordo se tramite un macchinario.

Una settimana fa ho fatto una nuova visita per scrupolo, devo dire più approfondita, in quanto mi hanno guardato l'occhio facendomi guardare un macchinario al centro, su e giù dopo avermi messo del collirio nell'occhio e il responso è stato che ho il vitreo molto disidratato per la mia età (29 anni) e che la cosa è strana poichè solitamente accade ai miopi. (e non è il mio caso in quanto ho 10/10 con entrambi gli occhi e nessun problema in generale a leggere sia da vicino che da lontano che a distinguere i colori)

Per questo mi hanno segnato degli integratori da prendere per 2 mesi.

La mia domanda è (cosa che nella concitazione mi sono scordato di chiedere all'oculista) ma da cosa può dipendere che il mio vitreo sia così disidratato? Considerando anche che bevo normalmente da anni 1,5l di acqua fuori dai pasti.

E soprattutto, il rischio paventato dall'oculista che questa disidratazione possa portare a un distacco della retina è un ipotesi remota, oppure è una seria possibilità da tenere sotto mano e da tenere in considerazione?

Grazie mille per l'attenzione e per il servizio svolto


[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
purtroppo anche in pazienti giovani si verifica la degenerazione virtuale.
Gli integratori non servono.
Se il fastidio è eccessivo si possono trattare con il laser per delocalizzarli o farli evaporare (veda in merito sul blog o articolo MInforma).
In casi estremi si può valutare se ricorrere ad una vitrectomia anche se da molti sconsigliata a causa di un maggior rischio intra e post operatorio rispetto al laser.

Se non vi sono trazioni su zone retiniche assottigliate non vi è rischio di distacco di retina.

Cordiali Saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 114XXX

Buongiorno dottore,
grazie della risposta!

Dalla visita descritta precedentemente l'oculista avrebbe visto se ci sono zone retiniche assottigliate oppure è necessario che svolga un altro esame? Nel caso quale?
Mi soffermo su questo punto perché quello che mi sono sentito dire è stato di stare attento perché con il vitreo così disidratato, c'è il rischio che "tiri via" la retina. Quindi la cosa mi ha un po' preoccupato e vorrei capire bene come stanno le cose ed eventualmente intraprendere la strada più giusta.

Le chiedo un ultima cosa, sull'utilità degli integratori si è già espresso, cosa mi dice dell'utilizzo di "Yellox" per 4 volte al giorno (sul libretto indica massimo 2 volte, 4 può essere dannoso?) per qualche mese?

Cordiali Saluti

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Il collirio citato è un nuovo collirio antinfiammatorio, per che cosa lo utilizza?

Se l'oculista ha eseguito un esame con le pupille dilatate ha visto tutta la sua retina.

Auguri
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 114XXX

Mi è stato segnato assieme all'integratore per il mio problema del vitreo disidratato, con un utilizzo maggiore sia come quantità che come durata di trattamento rispetto a quello indicato nelle istruzioni.

Comunque ho eseguito l'esame a pupille dilatate e sulla retina non mi è stato detto niente, quindi deduco che sia messa bene. Ripeto che la mia preoccupazione derivava dal fatto dell'ipotesi paventata che un vitreo così disidratato, potrebbe rattrappirsi e provocare un distacco di retina.

Su problemi alla retina non mi è stato detto niente, quindi mi sento più tranquillizzato!

Grazie dottore, auguri di Buon Natale e Felice anno nuovo.




[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Beva tanta acqua e lasci perdere i farmaci che non servono a reidratare il vitreo.

Cordiali saluti e Buon 2013 anche a lei
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com