Qual è il miglior specialista per il glaucoma?

Buongiorno,
mi è stato recentemente diagnosticato un glaucoma cronico con una compromissione piuttosto importante del campo visivo.
La pressione oculare risultata è pari a 24 per OS e 23 per OD.
La terapia che mi è stata data è farmacologica mediante Cosopt e Lumigan 0,1.
Vorrei gentilmente chiedere quali sono le struttura o gli speciualisti migliori in Italia o anche in Europa a cui rivolgersi per la cura di questa patologia.
Grazie
[#1]
Dr. Carlo Orione Oculista 6k 116 75
Gentile Utente,
ho trattato personalmente molti pazienti che soffrivano di Glaucoma con il Laser SLT con ottimi risultati (vedi il mio blog su questo sito).

In Italia vi sono molti bravi specialisti che come me si occupano di questa patologia, la lista sarebbe lunga e potrei dimenticarne qualcuno.

Il suo glaucoma è ad angolo aperto o chiuso?
Pigmentario, da pseudoesfoliatio, neovascolare, da cortisone o altro?

La PIO è più alta al mattino, al pomeriggio o alla sera?

Cordiali saluti

Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno,
ringraziando, innazi tutto, per la celere replica, per rispondere alle sue domande posso dirle che il glaucoma è primario ad angolo aperto.
Non so, invece, rispondere alla domanda circa il momento della giornata in cui la PIO è più alta, in quanto recentemente mi è stata misurata solo due volte e sempre nel pomeriggio.
Sono a conoscenza della tecnica SLT, il mio specialista me ne ha parlato come intervento alternativo se quello farmacologico dovesse fallire.
La mia domanda circa i migliori specialisti a cui rivolgermi, deriva dal fatto che, poiché sono a conoscenza che il glaucoma è una malattia importante e avendo già avuto una compromissione del campo visivo, vorrei essere certo di essere assistito nel migliore dei modi.
Grazie ancora
[#3]
Dr. Carlo Orione Oculista 6k 116 75
Gentile Utente,
la informo che il Laser SLT non è utilizzato in seconda battuta, ma DEVE essere utilizzato non appena si instaura il Glaucoma perché è stata dimostrata la sua maggior efficacia se il paziente non ha mai instillato alcun collirio antiglaucomatoso.

In caso contrario funziona ugualmente, anche se abbassa un po' meno la PIO, rispetto ad un trattamento effettuato in prima battuta.

Le consiglio, inoltre, di effettuare una Curva tonometrica: deve sapere il periodo del giorno in cui ha il picco massimo per modulare, in base a quel dato, la terapia.

Ha effettuato una Pachimetria corneale?
Il valore reale della PIO deve essere rapportato allo spessore della cornea per conoscere la pressione reale: Se la cornea misura più di 520 micron la sua PIO è in realtà più bassa, in caso contrario è più alta.

Cordialmente

[#4]
dopo
Utente
Utente
Buonasera,
leggendo le sue parole i miei dubbi circa il fatto di non essere seguito adeguatamente aumentano.
Da quanto leggo fra le righe lei mi suggerirebbe il laser slt fin da subito.
Mi è stata fatta una pachimetria con i seguenti risultati:
OD 569; OS 578.
A questo punto considererò di fare la curva tonometrica che mi ha suggerito.
In merito al slt, aggiungo che mi è stato diagnosticato la cataratta corticonucleare in evoluzione in entrambi gli occhi. Vi è qualche controindicazione con il laser slt?
Grazie
[#5]
Dr. Carlo Orione Oculista 6k 116 75
Assolutamente nessuna controindicazione al laser SLT per chi ha la cataratta.

Il suo errore tonometrico, vista la pachimetria, è pari a -1.74 in ODx e a -2.28 in OS
Questi sono i valori che deve sottrarre alla PIO riscontrata con il Tonometro ad applanazione

Buon Week End

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio