Utente 368XXX
Salve a tutti. Sono qui a chiedere un consiglio, anzi un aiuto psicologico per un problema che purtroppo ha risvegliato in me un lato ipocondriaco che non pensavo di avere. Da circa 4 mesi ho un esoftalmo lieve occhio destro con retrazione palpebrale superiore inizialmente senza alcun fastidio. Ho fatto una visita oculistica in ospedale e tutti i parametri sono nella norma senza particolari anomalia. Mi hanno consigliato di effettuare gli esami tiroidei risultati, però, negativi ( a parte un piccolo nodulo benigno riscontrato nell'eco); tac, e risonanza magnetica encefalo hanno solo evidenziato cisti mucosa in seno paranasale dx e deviazione setto nasale con ipertrofia del turbinato destro. Ho fatto il giro di tutti gli specialisti...oculista, endocrinologo, otorinolaring, ematologo ( con eco collo e addome e rx torace), vari esami del sangue ripetuti quasi mensilmente con esito negativo tranne gli anticorpi per una mononucleosi pregressa.
Ma l'esoftalmo rimane.
L'oculista continua a dirmi che il problema della tiroide, ma con i risultati negativi come è possibile? Nel frattempo ho iniziato ad avere problemi di reflusso gastrico con problemi alla gola. Effettuata gastroscopia confermato il tutto con gastrite ed ernia iatale. Ho iniziato a non dormire la notte leggendo, (purtroppo grazie ad internet) i mali più disparati quasi convincendomi di avere un linfoma che causava questo esoftalmo.. Ora ad essere sincero, sono più tranquillo anche se non ho avuto ancora una risposta a questo problema. Ringranzio sin d'ora chi saprà darmi qualche consiglio o indirizzarmi presso qualche struttura alla quale possa rivolgermi. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Puó inviarmi una foto?
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 368XXX

Gentile Dott. Orione le ho inviato una mail con la foto dell'esoftalmo. Grazie mille.

[#3] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Lei ha una detrazione della palpebra superiore dell'occhio destro.

Solitamente questo quadro clinico si riscontra nell'oftalmopatia tiroidea.
Visti gli esami nella norma le consiglio una esoftalmometria ed un'ecografia dei muscoli oculari per vedere se sono ingrossati.

La soluzione, se il quadro non si modifica entro 2 anni dalla sua insorgenza, é chirurgico: mullerectomia, intervento rapido in anestesia locale.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#4] dopo  
Utente 368XXX

Intanto grazie per la risposta. Ci può essere, quindi, una detrazione palpebrale anche in presenza di esami tiroidei nella norma? Dalla tac e dalla risonanza magnetica non è risultato nulla di anomalo, quindi questo mi ha tranquillizzato molto. Farò al più presto una ecografia come mi ha consigliato anche se speravo che il ritorno alla normalità potesse avvenire in tempi più brevi. Purtroppo mi sto accorgendo che inizio a sentirmi a disagio a parlare con persone che non conoscono il mio problema ma che comunque notano qualcosa di "strano". E' pur vero che avendo preso un bello spavento da questa novità e avendo passato gli ultimi 4 mesi tra esami e ospedali, mi sono convinto che la cosa più importante era quella di assodare che alla base non ci fosse qualche tipo di tumore... poi l'estetica come suggeriva Lei, può essere risolutiva.
Ancora grazie per la disponibilità e complimenti per il Vostro servizio.

[#5] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Si, anche se ripeterei gli esami tiroidei tra 3 mesi per sicurezza.

Cordialmente
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#6] dopo  
Utente 368XXX

Professore ancora grazie.. la terrò aggiornata sull'evoluzione. Buona giornata.