Utente
Salve a tutti! Quando ero piccolo mi è stata diagnosticata un'esotropia alternante con miopia e astigmatismo, e dopo aver portato l'occlusore per scongiurare il pericolo ambliopia (sono riuscito a raggiungere una buona acutezza visiva), sono stato operato due volte dal bravissimo dott. Paolo Nucci all'ospedale S.Raffaele di Milano. Nonostante la mia situazione sia migliorata dopo gli interventi, noto che comunque è rimasto un certo angolo di strabismo (dall'ultima visita risulta "esotropia alternante con prevalente fissazione sull'occhio destro). Questa situazione mi crea notevoli disagi...sarebbe possibile risolvere il problema con un terzo intervento o con la tossina botulinica (sulla quale mi piacerebbe avere qualche informazione)? Confido in voi per qualche consiglio!
Fabrizio

[#1]  
Attivo dal 2007 al 2010
Carissimo Fabrizio,
l'impiego della tossina botulinica sembra essere una terapia efficace a lunga scadenza nei casi di esotropia acquisita e sembrerebbe rappresentare un'alternativa valida nei confronti della chirurgia tradizionale dello strabismo.
Di solito si inietta il massimo dosaggio di tossina botulinica nei due muscoli retti mediali ed iniettata a giuste dosi nel muscolo extraoculare ne provoca una sua temporanea paralisi. Quest’approccio è utilizzato con successo nelle esotropie congenite in età molto precoce (entro i 6-7 mesi di vita). La temporanea paralisi di entrambi i muscoli retti mediali indotta dall’iniezione di tossina botulinica permette non solo ai muscoli retti laterali di riprendere la loro normale funzione ma anche al sistema cerebrale di riconoscere una migliore situazione funzionale (strabismo a piccolo angolo) rispetto all’equilibrio muscolare precedente (strabismo a grande angolo). La tossina botulinica è ormai utilizzata anche negli strabismi acquisiti come nei pazienti distiroidei (nelle prime fasi della malattia) o dopo chirurgia episclerale per distacco di retina dove iniezioni ripetute nel tempo possono posticipare l’intervento chirurgico di strabismo.
Un caro saluto

[#2] dopo  
Utente
ho avuto modo anche di parlare brevemente col dottor Nucci, e ho avuto conferma ad uno dei miei dubbi: sarei costretto a guardare sempre con lo stesso occhio perché usando l'altro si noterebbe una deviazione (exotropia credo). Non c'è alcun modo di risolvere?
Per quanto riguarda la tossina botulinica, quali sono le controindicazioni e (se possibile) i prezzi?
Grazie mille per la disponibilità e la gentilezza!

[#3]  
Attivo dal 2007 al 2010
IL DR NUCCI E' UNO DEI MASSIMI ESPERTI IN MATERIA!
SEGUA I SUOI CONSIGLI!!
UN CARO SALUTO

[#4] dopo  
Utente
Avevo posto male la domanda al dottor Nucci: non è vero che sarei costretto a guardare sempre con lo stesso occhio! Il dottore mi ha sconsigliato però la tossina botulinica perché è un paralizzante con alta percentuale di ptosi. Del dottor Nucci mi fido ciecamente. Grazie mille per le risposte e complimenti ancora per il vostro servizio!
Fabrizio