Utente cancellato
Gentile staff di Medicitalia,
in seguito ad una cura di antibiotici (2 settimane, prima per una cistite, poi per una faringite), ho avuto un infiammazione in bocca, con afte, che e' stata curata con un un colluttorio specifico. Tuttavia, mi si e' ingrossata la gengiva del molare del giudizio. Copre quasi tutto il dente; non ho dolore, ma ho notato che dalla parte del dente mi si e' ingrossata una ghiandola sottomandibolare.
C'e' correlazione tra l'ingrossamento della ghiandola e l'ingrossamento della gengiva? Oppure la ghiandola potrebbe essersi gonfiata per altre ragioni?
Trovandomi all'estero per lavoro, non ho la possibilita' di consultare subito il mio dentista. Tuttavia, non tornero' in Italia prima di 2 mesi. Pensa che sia pericoloso aspettare cosí' tanto? Che problemi puo' dare la gengiva ingrossata, e se c'e' un infiammazione in corso questa puo' peggiorare?
Vi ringrazio in anticipo per il vostro aiuto, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
L'infiammazione della gengiva in corrispondenza di un dente del giudizio non completamente erotto è una evenienza clinica frequente nota come pericoronite. Spesso si associa anche ad interessamento linfonodale come nel suo caso. I quadri clinici meno importanti si risolvono anche solo con l'applicazione di antisettici locali (va bene ad esempio il gel di clorexinida), nei quadri più severi è invece indicata la terapia antibiotica.
Sarebbe necessaria una visita per inquadrare il suo caso e prescrivere la giusta terapia.
Cordiali saluti
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra specialista
enzodiiorio@hotmail.it

[#2] dopo  
Dr. Marcello Fantini

28% attività
4% attualità
12% socialità
LANCIANO (CH)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Molto probabilmente il linfonodo infiammato ha una diretta correlazione alla gengivite in corrispondenza del molare: è una risposta del sistema immunitario all' infezione in atto.
In linea teorica la gengivite potrebbe evolvere in ascesso e ciò richiederebbe un' incisione della raccolta di pus ed una terapia antibiotica. Le consiglio di far controllare il problema da un dentista.
Salutì.
Dr. Marcello Fantini

www.studiofantini.jimdo.com