Utente 285XXX
A cosa serve il test salivare? E'' solo teoria (sapere la potenzialità della saliva di procurare carie e basta) o ha un utilità preventiva se collegato ad altri mezzi?

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Francini

28% attività
4% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Può servire a identificare i pazienti più a rischio di carie, e quindi potenziare in questi soggetti tutti i protocolli di prevenzione disponibili.
Può servire a orientare determinate scelte operative del dentista in materia di odontoiatria conservativa.
Può servire anche a motivare il paziente a essere più scrupoloso nella sua igiene orale.

Cordiali saluti
Dr. Alessandro Francini
Messina
Risposta a carattere informativo, non diagnostico nè terapeutico

[#2] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Serve a sapere la potenzialità di produrre carie.

Ma è un test di scarsa utilità pratica: se un paziente ha facilità a produrre carie, non mi serve nessun test per saperlo: mi basta guardarlo in bocca.

Facciamo degli esempi:
Se rilevo 10 carie in una persona con discreta igiene orale e uso del filo interdentale, C'E' SICURAMENTE la predisposizione a produrre carie.
Se rilevo 1 carie in una persona che usa con regolarità lo spazzolino (regolarità nel senso di una volta alla settimana il giovedì per 20 secondi), NON C'E' predisposizione a produrre carie.

Il mio pensiero sulla sua utilità è differente da quello delle case produttrici di questi test.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#3] dopo  
Dr. Paolo De Carli

28% attività
4% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Gentile Paziente,

come vede anche in Odontoiatria le opinioni possono essere diverse.

Secondo la mia personale esperienza clinica i test salivari possono avere una importante funzione nel prevenire la comparsa della carie quando queste ancora non si sono manifestate ma ci sono le condizioni cliniche perchè si verifichino: acidità salivare, scarsa produzione salivare, alimentazione ricca di zuccheri (non solo merendine, ma - ad esempio - quattro caffè zucchrerati e tre caramelle al giorno senza la possibilità e la voglia di lavarsi dopo i denti), conta batterica elevata...

Tutte cose che "ad occhio" personalmente non riesco a valutare.

Quindi i test salivari sono utili e si fanno quando le carie non ci sono e non vogliamo che ci siano neanche in futuro (se il paziente collabora con igiene corretta e stile di vita adeguato) !

Ovviamente se in bocca ci sono già carie (1 -3 -10) basta una visita clinica per porre diagnosi ed eseguire la terapia adeguata.

Cordialmente

Dr. Paolo De Carli
Specialista in Odontostomatologia
www.studiodecarli.com