Utente 327XXX
Salve Dottori,
qualche giorno fa sono stata da un nuovo dentista per una pulizia dei denti.
Durante la seduta, mi è uscito più sangue ed il dentista mi ha prescritto un antibiotico per 5giorni per poi farmi ritornare per completare la pulizia.
Ho un lievissimo prolasso della valvola mitralica, non ho preso prima antibiotici. Dovrei prenderli?
L'antibiotico prescritto dal dentista mi ha fatto male, con forti scariche, ed il dottore di famiglia mi ha consigliato di sospendere, fare una cura di fermenti lattici e iniziare di nuovo la terapia (di 5giorni).
E' ancora necessario prendere l'antibiotico? Evito sempre di prendere farmaci se non utili. Grazie.

[#1] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la profilassi dell'endocardite batterica tramite terapia antibiotica prevede nel suo caso l'assunzione di 2 grammi di antibiotico specifico 1 ora prima dell'intervento: ilciclo di 5 giorni 1 grammo 2 volte algiorno non è indicato oltre che inutile ed a quanto pare dannoso.

Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#2] dopo  
Utente 327XXX

Grazie dottore per la sua celere risposta.
Ultima curiosità: prima di questa pulizia, come scritto, non l ho preso. Cosa rischio?

[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
I pazienti con prolasso della mitrale con insufficienza sono considerati a rischio intermedio, mentre quelli senza insufficienza a basso rischio.
Le indicazioni per la terapia antibiotica profilattica sussistono per i pazienti ad alto rischio: per gli altri pazienti non è indicata, seppure il rischio non sia assente, piuttosto viene consigliato per la vita di tutti i giorni di non trascurare l'igiene orale domiciliare, e di sottoporsi a visite odontoiatriche e sedute di igiene orale professionale periodicamente, evitare piercing orali,ecc.
In pratica nel suo caso la profilassi antibiotica dell'endocardite ha più un significato precauzionale-cutelativo, stando alle indicazioni delle linee guida internazionali più recenti, che circoscrivono di molto la tipologia dei pazienti e le procedure per l'uso degli antibiotici.

Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4] dopo  
Utente 327XXX

Grazie dottore, è stato gentilissimo.

Distinti saluti.

[#5] dopo  
Utente 327XXX

Salve Dottore,
vorrei sottoporle una ulteriore domanda:
è normale che io senta "scricchiolare" un incisivo?
Sensazione avuta sia prima della pulizia ai denti che dopo, non frequente, dura qualche minuto e noto da un mese circa.
E' il caso di fare una radiografia?
Il mio dentista ci ha scherzato su!
Se fosse qualcosa di serio, durante una ablazione del tartaro, il dentista se ne sarebbe accorto?