Utente 167XXX
Cari Dottori,
mi scuso se riporto un argomento già dibattuto.
Ho letto in molti interventi che l'estrazione dei denti da latte è da evitare e proprio per questo sono molto combattuta sulla decisione da prendere.
Mia figlia ha una specie di foruncolo con punta bianca sulla gengiva in corrispondenza del primo molare inferiore destro (fistola?), avvertendo spesso dolore, soprattutto nella masticazione.
Dei tre dentisti che l'hanno vista due suggeriscono l'estrazione, affermando che allo stato in cui il dente si trova non c'è altro da fare, mentre un altro suggerisce la devitalizzazione.
Tra l'altro quest'ultimo è stato anche quello con cui mia figlia si è trovata meno a suo agio e ha opposto resistenze. Cosa dovrei fare?
Vi ringrazio per l'aiuto che potrete darmi.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Mi scusi, ma quanti anni ha sua figlia?
Se sono da quttro a sette/otto sarei per una cura canalare del dente, per mantenere lo spazio in vista dell'eruzione dei permanenti, soprattutto il primo molare che potrebbe guadagnare spazio in avanti squilibrando l'intercuspidazione. Oltre anche l'estrazione potrebbe essere indicata in quanto i sesti dovrebbero essere già abbastanza erotti da stabilizzarsi.
Cordialmente.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#2] dopo  
Utente 167XXX

La ringrazio per la sua risposta.
Ha ragione, avevo dimenticato di indicare l'età. Mia figlia ha quattro anni e mezzo.
In cosa consiste la cura canalare? Avviene per fasi? Con anestesia?
Quello che mi preme è debellare l'infezione anche perché ho letto che potrebbe intaccare organi come cuore, reni, fegato..È vero? Lo chiedo anche perché la bambina ha cominciato ora uno screenig della salute renale, visto che nella mia famiglia ci sono diversi casi di patologie renali.
Grazie

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Per cura canalare si intende lo svuotamento dei canali radicolari, il loro lavaggio fino alla sterilizzazione. Da qui la guarigione della fistola, la chiusura dei canali e l'otturazione del dente. Di solito, essendo la polpa del dente ormai "morta", in necrosi settica, non è necessaria l'anestesia.
Vero che, teoricamente potrebbero esserci complicanze cardiache e renali, ma la presenza della fistola, che permette il drenaggio verso l'esterno del materiale infetto, rende assolutamente remoto il rischio.
Cordialmente.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#4] dopo  
Utente 167XXX

Quindi per scagionare tali remote complicanze non è obbligatorio estrarre?
Uno dei medici che hanno visto mia figlia (purtroppo l'esperienza peggiore per modi e ambiente) ha suggerito la devitalizzazione con pulpotomia, otturazione e restauro diretto in composito. È lo stesso iter di cui mi parla lei?
Grazie ancora

[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
No, meglio curare.
La pulpotomia si fa su polpa ancora vitale, se sua figlia ha una fistola, vuol dire che tutta la polpa è necrotica e i canali sono infetti. Vanno ripuliti, probabilmente in più sedute, sigillati e poi fatta l'otturazione del dente.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#6] dopo  
Utente 167XXX

Mi pare allora di capire che la procedura indicata dal medico con pulpotomia non sarebbe corretta.
Mia figlia è una bambina piuttosto impressionabile. Questo tipo di trattamento è ben tollerato dai bambini anche senza anestesia o occorre particolare collaborazione?
Infine, mi sfugge un'ultima cosa: essendo la polpa necrotica, perché difatti è presente una fistola, è normale che la bambina senta dolore sulla "parte rossa", cioè la gengiva, come la chiama lei.
Grazie

[#7] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Si, ed anche alla masticazione. Il tessuto sotto la punta della radici è infiammato, come se ci fosse un furuncolo, la pressione sul dente schiaccia il "furuncolo" e fa dolore.
Certo è meglio se il rapporto con il dentista è improntato a simpatia, di solito si riese a fare tutto tranquillamente.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#8] dopo  
Utente 167XXX

E durante il trattamento questa pressione non sarà esercitata o sarà sopportabile?
La ringrazio per tutti i suoi chiarimenti. Sono d'accordissimo con lei sulla simpatia e purtroppo finora lo studio più simpatico è stato quello dove la dentista opta per l'estrazione.
Proverò a parlarle anche se ha già escluso altri tipi di interventi, o a rivolgermi a un altro specialista. Mi stupisce che nonostante in rete s'insisti molto sulla cura e sul mantenimento dei denti da latte, io abbia ricevuto due pareri su tre contrastanti.
Grazie

[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Se l'operatore agirà in maniera delicata avvertendo la bimba di avvisare se sente fastidio (non va citato il dolore), tutto si dovrebbe svolgere senza problemi.
Auguri.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#10] dopo  
Utente 167XXX

La ringrazio.
Buon week end.

[#11] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Anche a voi ed auguri.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#12] dopo  
Utente 167XXX

Buonasera dottore,
quest'oggi ho riportato mia figlia dal dentista che le aveva già restaurato il secondo molare destro cariato, sperando invano in un'alternativa all'estrazione del primo molare con fistola. Purtroppo sono uscita dallo studio ancora più confusa. Il dentista mi ha spiegato che su questo tipo di denti pratica solo una devitalizzazione parziale, che avrebbe successo se ad essere stato intaccato dalla carie fosse stato il nervo mentre in questo caso, non riuscendo ad arrivare alla radice, l'infezione potrà rimanere in circolo provocando ascessi, infettando gli altri denti e non solo. Questo, almeno, è quel che ho capito, prestando molta attenzione.
Temo che portandola da un altro dentista mi venga prospettata di nuovo l'estrazione, non sapendo oltretutto se troverò la simpatia di cui avevamo parlato. Mi chiedo se quello di estrarre non sia un approccio medico diverso da quello italiano, visto che vivo all'estero. Intanto la fistola è visibilmente più grande...
La ringrazio ancora una volta per il suo aiuto.

[#13] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Buongiorno, io cercherei ancora. Non vedo perchè non si possano ripulire le radici: di solito, all'età di sua figlia non è ancora cominciato il processo di erosione delle punte delle radici da parte del dente permanente sottostante, ci vuole solo tanta pazienza e una discreta capacità manuale.
Non c'è rischio di infettare altri denti. Se poi la fistola, che si è ingrandita, dovesse "scoppiare" come un furuncoletto drenerebbe il materiale infetto, diminuendo il gonfiore ed il fastidio per la bimba.
Qualche volta, facendo i lavaggi canalari, dopo averli svuotati, si vede il liquido disinfettante che esce dalla fistola, è un ottimo segno per sapere di aver pulito tutto.
Auguri per una buona Pasqua.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#14] dopo  
Utente 167XXX

Buonasera, Dottore.
La ringrazio ancora per i suoi chiarimenti. È possibile che si veda un'erosione precoce delle punte delle radici dall'ortopantomografia? Altrimenti mi viene da pensare che il discorso del dentista possa derivare da inadeguata esperienza o manualità.
Buona Pasqua anche a lei.

[#15] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
12% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2008
Certo con l'ortopantomografia si chiarisce meglio la situazione, ma anche con una lastrina endoorale localizzata. Data l'età della bimba io proverei una cura canalare anche senza esporla a raggi. Ci sono degli apparecchi elettronici che segnalano l'arrivo degli strumenti all'apice delle radici ed evitano la necessità di fare lastre successive durante la cura. In mancanza di questi si può procedere con la bimba che fa la "spia", avvertendo quando sente fastidio, vuol dire che siamo all'apice. Provi ad esercitare una leggera pressione sulla "bollicina" con un dito, a mani lavate, per vedere se magari "scoppia".
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#16] dopo  
Utente 167XXX

Grazie, Dottore.
Quindi, sarebbe meglio se "scoppiasse"?
Proverò a fare pressione come dice lei.
È stato il medico curante a richiedere un'ortopantomografia, che poi ho portato dal dentista. Per questo, mi chiedevo se avesse potuto vedere l'erosione precoce tramite la radiografia.

[#17] dopo  
Dr. Maurizio Macrì

36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Buonasera signora, resto molto perplesso relativamente alla prescrizione di una ortopantomografia ad una bambina di quattro anni e mezzo per valutare se estrarre o meno il dente. Se proprio necessitava di una radiografia, la bambina andava sottoposta a radiografia endorale, meglio se digitale. Il molare di latte verrà sostituito da un premolare e non tra pochi mesi ma almeno tre anni!!
La questione, a mio avviso è semplice. Se il dente non è completamente distrutto, le radici sono sane, c'è o non c'è un inizio di riassorbimento dell'apice delle radici, il dente può e deve essere recuperato. Se siamo in presenza di dentina rammollita, erosione radicolare che va dal pavimento della camera pulpare alle radici in senso corono-apicale, il dente deve essere estratto.
La terapia canalare farà riassorbire e chiudere la fistola e si guadagnerà qualche utile altro anno.
Senta un altro consulto, forse è meglio. Come è meglio un dentista non simpatico capace di salvare un dente che un gran simpatico che lo estrae. Stia serena, la sua attenzione le farà scegliere il miglior dentista che sarà capace di curare o estrarre secondo capacità e non per atteggiamento semplicista.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Macrì
Odontoiatra

[#18] dopo  
Utente 167XXX

Buongiorno, Dr. Scaglia e Dr. Macrì.

Dr. Scaglia:
Ho provato a fare pressione ma la bollicina sembra avere la stessa consistenza della gengiva, non so come spiegarmi, e non è scoppiata. È una protuberanza della gengiva con piccola punta bianca laterale.
Purtroppo per un nuovo consulto con un altro dentista dobbiamo attendere ancora una settimana.

Dr. Macrì:
La ringrazio per il suo intervento.
Non immaginavo che un'ortopantomografia fosse eccessiva per l'età di mia figlia.
In effetti a richiederla è stato il medico curante, prima che la portassi dal dentista, che le ha poi restaurato due molari cariati senza aver eseguito alcuna radiografia.

Vi ringrazio ancora e vi auguro una Buona Pasqua.

[#19] dopo  
Dr. Maurizio Macrì

36% attività
0% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Buona Pasqua a lei
Dr. Maurizio Macrì
Odontoiatra