Utente 427XXX
Salve,
avrei bisogno di un Vs. cortese suggerimento: il mio dentista mi ha prescritto ho una terapia di Klacid 500 per 7 gg 2 volte al dì a causa di una necrosi probabilmente determinata dal fumo in quanto ho le gengive ritirate a suo dire. Ho avuto sempre fiducia in lui ma di una cosa non sono molto convinto. Dopo la terapia di klacid invece di regredire, mi è gonfiato il viso e ho contenuto i dolori con antinfiammatori. Il mio dentista allora mi dice che probabilmente sarò refrattario al klacid e mi prescrive altri 4 gg di lincocin 500 2 al dì. Mi è sorto subito il dubbio poichè in precedenza per un altra terapia sempre ad un molare mi aveva prescritto il lincocin 2 volte al dì senza che l'infezione fosse scomparsa totalmente, ho dovuto sconfiggerla con 3 gg di bentelan.
Leggo la posologia e leggo che il lincocin per forti infezioni va preso ogni 8 ore se troppo forti ogni 6.

Potrebbe essere che dovrei prendere il lincocin almeno ogni 8 ore anzichè 12? Può farmi male aumentare la dose? Premetto che non ho allergie, intolleranze, etc.

Vi sarei molto grato se mi consigliaste al più presto in modo che stanotte stessa eventualmente integro la dose.

I miei più cari saluti

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, fare i medici di se stessi senza una laurea in medicina è assai difficile, lei può andare ad esporre il problema al suo odontoiatra, ma non pretendere che noi la invitiamo a cambiare i dosaggi integrandoli con altri farmaci, assumendosi poi noi le responsabilità. Stia alle indicazioni del suo curante se ha dei dubbi ne parli con lui che è responsabile di ciò che prescrive.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 427XXX

Gentile dr. Ruffoni,
Non capisco la ragione della sua risposta che mi fa tra l'altro mettere in dubbio l'utilità di questo sito. Nessuno vuole fare il medico di se stesso, ma ho posto il mio caso per un semplice suggerimento considerato che:
- la stessa terapia prescritta in precedenza non ha sortito effetto alcuno.
- che nel foglietto illustrativo del farmaco è scritto che è lecito aumentare il dosaggio.
Per cui mi sembra legittima la mia domanda ed un consulto con altri professionisti. Per lo più a tutt'oggi stando alla terapia del mio dentista non giovo di alcun miglioramento, anzi mi pare che l'infezione peggiori perché ho ancora il gonfiore e forti dolori che continuo a tamponare con antinfiammatori per via orale.
I miei saluti

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Vede noi non conosciamo la sua anamnesi, la sua funzionalità renale o epatica e quant'altro, il rischio di fare danni non indifferenti alla sua salute con risposte azzardate non manca.
Perché dovrei dubitare della prescrizione di un collega che molto probabilmente ne sa quanto me se non di più?
Se l'infezione peggiora, parli con il suo odontoiatra che se lo riterrà le anticiperà le cure, in odontoiatria il solo antibiotico non basta occorrono poi anche i trattamenti odontoiatrici, se si vuole debellare completamente un infezione.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 427XXX

La ringrazio per la risposta soddisfacente è chiara
Ancora saluti