Utente 306XXX
Buongiorno gentili Dottori.
Scrivo per avere un consiglio su certi fastidi che mi accompagnano da circa tre giorni.
Premetto che sono affetta da sclerosi multipla e ho già sottoposto il problema al mio neurologo che mi ha detto di non preoccuparmi in quanti non dovrebbe essere sintomo di una recidiva della malattia.
Mi sono rivolta al mio medico di base che mi ha detto di aspettare ancora in quanto è presto per agire in qualsiasi senso. Io però sono una persona molto ansiosa e ho bisogno di una risposta o comunque di un parere.
Il tutto è iniziato tre giorni fa con una strana sensazione di secchezza delle fauci e alterato sapore in bocca. Ora dopo tre giorni i sapori li sento abbastanza, ma dalla parte sinistra avverto il lato della lingua come fosse gonfio, quasi intorpidito, uguale per la parete della guancia e il palato, sempre a sinistra. Masticando poi è come se i denti fossero insensibili, la sensazione che si ha quando sta passando l'anestesia del dentista. Mano a mano che mangio la suddetta sensazione si affievolisce.
L'ottorino da cui sono andata per controllare lo stato di una sinusite e bronchite asmatica contratta tre settimane fa (sono guarita, permane solo un po' di muco a livello del naso) ha controllato le mucose e sostiene siano regolari.
Vorrei aggiungere che dormo tutta la notte appunto sul lato sinistro e credo di digrignare i denti, in quanto mi sveglio con il volto e gli occhi dolenti, oltre che la bocca. Anche di giorno stringo forte i denti, molto più dal lato sinistro.
Sono molto preoccupata che possa essere una grave patologia, so che è impossibile una diagnosi online ma vi chiedo gentilmente un parere.
Distinti saluti

Laura

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Probabilmente i sintomi disestesici lamentati possono essere legati alla patologia affermata e vanno gestiti
dal punto di vista neurologico. Il problema del bruxismo e del serramento può accentuare i fastidi ma va gestito separatamente.
Le consiglio di consultare un dentista specialista in GNATOLOGIA per una valutazione e la terapia del caso.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia