Utente 218XXX
Buongiorno,
vi scrivo per avere un consulto e soprattutto un'indicazione sugli specialisti a cui rivolgermi relativamente a quanto segue.
Circa un paio di anni fa mi è comparsa in sede sottomandibolare destra una formazione cistica e, siccome stavo facendo delle cure dentali, mi sono rivolta immediatamente al mio dentista di fiducia, il quale però ha escluso ci fossero correlazioni e mi ha detto soltanto che avevo una tasca dentale e dunque ho fatto una detartrasi.
Poichè questa cisti, anche dopo qualche mese, era presente, mi veniva consigliata una ecografia la quale evidenziava una "cisti salivare non in tensione" e dunque, mi veniva consigliata una visita ORL.
A quel punto effettuavo numerose visite ed ecografie presso un otorinolaringoiatra con la diagnosi di mera "cisti sottomandibolare" e in seguito nel mese di dicembre 2015, effettuavo anche una biopsia con il seguente referto "materiale fibrino-ematico comprendente numerosi macrofagi con fenomeni di fagocitosi granulocitaria, linfociti e una scarsa quantità di cellule epiteliali duttali-aciniche con metaplasia oncocitaria."
Mi veniva consigliato di effettuare solo delle visite di controllo, fino a quando, questa cisti si è "fistolizzata" e nel febbraio del 2017 il medico che mi aveva in cura ha deciso di farmi sottoporre a TAC del massiccio facciale con il seguente esito:
"in corrispondenza della regione sottomandibolare/sottolinguale destra, nello spessore dei tessuti molli sottocutanei, esteso sino al piano cutaneo, si evidenzia circostritto addensamento, riferibile verosimilmente ad ascesso, con all'interno filiforme area di necrosi colliquativa, circondata da una perte con significativo enhancement (diam 27 x 9 mm circa sul piano assiale). La raccolta di aspetto flogistico prende origine verosimilmente dal margine posteriore del corpo mandibolare destro ove si osserva focale erosione della corticale ossea e ampliamento del processo alveolare del VII elemento dentario. Si consiglia OPT o dental scane rivalutazione in ambito specialistico.
Presenza di alcuni linfonodi ovalari al I-II e III livellobilateralmente con diam massimo non eccedente il cm.
Segni di sinusopatia mascellare bilaterale con ispessimento della mucosa e con livello di densità sovrafluida."
A questo punto l'otorino mi evidenziava un quadro abbastanza urgente. parlandomi anche di osteomielite e mi inviava in odontoiatria, L'odontoiatra mi ha prescritto un OPT che evidenzia:
"Assenza di foci dentali e residui radicolari. Periodontiasi in corrispondenza di numerosi denti dell'arcata superiore. Disodontiasi moderata degli ottavi inferiori, in eruzione."
Premesso che sono in attesa di visita da questo odontoiatra tra 15 giorni e che, ovviamente, seguirò le sue indicazioni, mi chiedo se qualcuno di voi può chiarirmi il quadro della situazione, sono davvero confusa e non so più a quale specialista rivolgermi!
grazie a chi risponderà-

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Lo specialista a cui rivolgersi e ' il chirurgo Maxillo-Facciale.
La causa una possibile ascesso a partenza della ghiandola salivare sottomandibolare( esito di scialoadenite ?calcolosi salivare complicata?).
Consigliabile un consulto urgente con lo specialista indicato ed instaurare subito terapia antibiotica.
Si relazioni anche col medico di base.
Buone Cose
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 218XXX

Grazie per la celere risposta. Provvederò a rivolgermi anche a un chirurgo maxillo facciale, mi chiedo solo perchè nel reparto di ORL e Chirurgia maxillo facciale, dopo aver programmato l'intervento, a seguito di questa tac hanno deciso di non operarmi più e perchè l'odontoiatra che mi ha visitato (presso un altro ospedale) per ultimo non mi abbia indirizzato da tale specialista, invece di farmi attendere altri 15 giorni solo per visionare l'OPT e non mi abbia prescritto alcuna terapia antibiotica.
Sono preoccupata, seguirò il suo consiglio.
grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2006
Quello che lei si chiede me lo chiedo anche io.
L'odontoiatria nel servizio pubblico è purtroppo, troppo spesso, quello che lei descrive.
Facessimo una cosa del genere noi nel privato, gli avvocati ci sbranerebbero vivi, ma nel pubblico è purtroppo cosa correntissima.

Il referto della panoramica indica che lei ha necessità di un dentista con conoscenze di paradontologia, ma nulla ci dice rispetto alla supposta ciste.
Non aspetti "i comodi" del dentista della mutua per la paradontologia, ma "rompa le scatole" per la ciste a chi di dovere.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#4] dopo  
Utente 218XXX

Grazie per la risposta, dr. Formentelli. Io, da avvocato, sono pronta a sbranare chiunque. Mi sono rivolta ad una struttura ospedaliera e non ad uno studio privato esclusivamente perchè il medico otorino che mi aveva in cura mi ha consigliato di rivolgermi urgentemente in ospedale in quanto necessitavo di un intervento chirurgico che solo in ospedale avrebbero potuto praticare. Diversamente mi sarei recata, con la stessa urgenza ma sicuramente con diverso trattamento, presso uno studio privato.
A questo punto però, non esiterò a rivolgermi anche ad uno specialista privato. Ma la situazione è così grave come l'otorino, sulla base della TAC, mi ha prospettato? E' possibile che nella panoramica non c'è menzione nè della cisti nè della "erosione della corticale ossea" che si evidenziava nella TAC? So bene che senza le immagini non è possibile dare una risposta ma sono arrabbiata perchè sono 2 anni (quasi 3) che cerco una spiegazione a questo problema e vengo unicamente sballottata da un medico all'altro e mentre ciascuno si scarica le proprie responsabilità, io resto senza cure e con una cisti che si infetta ogni giorno di più.
grazie ancora.

[#5] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Le posso dare una dritta da Abruzzese come lei?
Si rechi con gli esami che ha dal Prof. Paolo Balercia
primario Maxillo-Facciale presso l'Ospedale di Ancona.
Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia