Utente 465XXX
Buongiorno, da circa due anni ho una pallina di circa 1cm in posizione centrale sotto il mento, all’altezza della linea mediana del collo. È sempre stata molto mobile e di consistenza duro-elastica; a volte sembra molto soffice, altre volte più dura. È affiancata a destra da un’altra piccola pallina di dimensioni molto inferiori, ma palpabile. Quest’ultima è abbastanza mobile e sempre duro-elastica. Non ho nessun tipo di dolore in zona e non mi recano nessun fastidio. Le ho da circa 2 anni, sempre le stesse dimensioni. Posso stare tranquillo? Ho letto su internet che potrebbe essere una carie a causare il rigonfiamento del linfonodo, è vero? In effetti ho alcune piccolissime carie non trattate (che non mi danno alcun fastidio). Un’altra ipotesi è che la pallina principale non sia un linfonodo ma una cisti del dotto tireoglosso, tuttavia sarebbe una ipotesi più rara. Potreste rassicurarmi? Grazie

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, non è possibile rassicurarla, occorre una visita medica con accertamenti diagnostici, solo così potrà ottenere una diagnosi. Quello che trova in internet non è affidabile perché si basa su ipotesi è poco più di nulla.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 465XXX

Gentile dottore, grazie mille per la sua risposta. So bene che senza esami specifici non è possibile ottenere una diagnosi. Volevo solo sapere se, con le caratteristiche della pallina che le ho detto sopra, e con il fatto che ha le stesse dimensioni da 2 anni, si potesse escludere patologie maligne, anche contando la mia giovane età. In modo da poter andare dal medico con tranquillità per sospetti problemi quali linfonodo reattivo oppure cisti del dotto tireoglosso. Grazie mille!

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Dal medico può recarsi con tranquillità, non è possibile escludere totalmente la patologia tumorale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/