Utente 388XXX
Salve, sono un giovane ragazzo di 29 anni che gli è stata diagnosticato 1 anno fa la parodontite diffusa, tasche gengivale arrivavano massimo a 4 mentre ora dopo il trattamento sono massimo a 3, ho eseguito 4 terapie laser con pulizia dei denti approfondita, ed ogni 2 mesi faccio la pulizia dei denti e su qualche dente anche il laser, fortunatamente non ho mobilità e recessioni importanti in quanto ho colto questa malattia all'inizio, per cui il dentista parodontologo mi ha detto che se faro' sempre questa terapia non avro' problemi e se faro' una buona igene orale, ho fatto l'esame biologico delle tasche e risultava una carica batterica abbastanza alta all'inizio dopo la terapia non c'è piu', gli agenti patogeni sono dell'1% quindi regolare come mi ha detto il dentista, ora la mia domanda è, io non fumo, non bevo, non mi drogo, e non mi sono mai drogato, fumato, o bevuto, mai, eppure mi è venuta questa parodontite ho letto che è un discorso genetico, ma volevo sapere non c'è una cura definitiva ?

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, l'eziologia più accreditata per la malattia parodontale è la patogenesi batterica ( Lindhe ) e non quella ereditaria, per cui le sue informazioni sono errate. Chiaramente il suo Odontoiatra che si occupa di parodontologia, non la cura come patologia eriditaria, ma come patologia batterica, per cui segua le indicazioni di questo professionista, evitando ricerche forvianti in internet. Questa patologia può essere mantenuta sotto stretto controllo, evitando la perdita dei denti. Una guarigione completa è difficilmente ottenibile, perché il paziente affetto, non riesce a mantenere autonomamente, un equilibrio della flora del cavo orale. Abbiamo bevitori, fumatori, drogati, che non soffrono di malattia parodontale, perché queste non sono le cause che generano la malattia parodontale, chiaramente possono interferire un quadro di malattia parodontale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 388XXX

Grazie della risposta dottore, e scusi l'ignoranza ma la patogenesi Lindhe che cos'è ? il nome del batterio principale che causa la parodontite, ? perchè secondo gli esami che ora ho ripreso per leggerli prima di tutto lggo che attualmente sono 3 tasche a 4mm mentre prima ce n'era una o addirittura 2 a 5 cmq i batteri analizzati sono:

Aggregatibacter actionomycetemcomitans
Porphyromanas gingivalis
Tannerella forsythensys
Treponema deticola
Peprostreprococcus micros
Prevotella intermedia
Fusobacterium nucleatum ssp
Campylobacter rectus
Eikenella corrodens
Carica batterica totale.

queste sono quelle prese in analisi ma non le avevo tutte chiaramente, ma queste sono quelle che loro hanno preso in analisi, ma non letto il batterio Lindhe

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Il batterio Lindhe, non esiste.
Lindhe è un autore accreditato svedese di diversi testi, che ha scritto molto sulla parodontologia, questo per farle capire che non è una mia convinzione personale che la patogenesi è batterica.
I batteri da lei citatati sono quelli principalmente implicati nella malattia parodontale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/