Utente 509XXX
Buonasera.
Volevo avere se possibile delle dritte in merito a questo problema (piuttosto comune).
A seguito della cura di alcune carie sui molari superiori (nel solco occlusale, praticamente non visibili ad occhio nudo, solo specillabili e poco profonde) mi sono ritrovato nei mesi a seguire con una intensa sensibilità al freddo ed anche alla masticazione (solo però nel caso in cui rimanesse un qualcosa di duro nel solco occlusale). La sintomatologia è sparita quasi del tutto dopo diversi mesi, salvo poi ripresentarsi in maniera sporadica con blande riacutizzazioni, tollerabilissime ma fastidiose (visto che non ho mai sofferto di denti).
Volevo sapere da cosa poteva essere causata questa cosa, se è sufficiente aspettare ulteriormente o è necessario richiedere una visita oppure si può trattare con metodi casalinghi (dentifrici appositi già testati).
L'otturazione è in composito, effetuata con diga e presumo tutte le precauzioni. Il problema si presenta solo su due denti in particolare, quelli trattati sono di più.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, la visita semestrale non è da abbandonare, la sensibilità potrebbe essere fisiologica per dei denti lesi da carie. Dentifrici e altro, senza diagnosi, potrebbero mascherare patologie più importanti.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 509XXX

Grazie. Ho prenotato una visita.
Quindi significa che fisiologicamente l'intervento in se intrinsecamente può portare ad un aumento di sensibilità?
Nel caso risultasse tutto nella norma ci sono modi per ipedire il ritorno di acuzie?

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Alla visita le verrà spiegato tutto con semplicità, fare ora supposizioni non ha significato.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/