Utente 390XXX
Buongiorno circa 12 giorni fa a seguito di una rottura di una otturazione ad un dente inferiore il mio dentista per riparare l'otturazione ha fatto diverse punture di anestesia di cui una anche dentro il dente interessato ,passato l'effetto dell'anestesia mi è comparso un forte dolore al volto con relativo gonfiore che imputavo al lavoro fatto, dopo 2 giorni sono tornata dal dentista che mi ha prescritto 6 giorni di antibiotici e mi ha comunicato che il dente trattato non era devitalizzato è che in quello vicino c'era una carie profonda da trattare e devitalizzare pure.a distanza di giorni mi è comparso un livido al volto che continua a fare mele se lo tocco. Ho cambiato dentista ho fatto diverse radiografie singole da cui non è emerso nulla se non la carie profonda del 46 inferiore è mi è stato detto che il dolore alla mandibola è stato causato dall'anestesia .due giorni fa mi é stato trattata la carie del 45 che deve essere devitalizzato. Naturalmente tutti questi traumi non giovano al mio dolore. Io mi chiedo quanto tempo ci vuole perché questa situazione si risolva?È possibile che sia stato toccato qualche nervo durante l'anestesia?da premettere che io non ho dolore dentro la bocca riesco a masticare senza problemi l'unica cosa è che se passo la lingua sulla guancia ho l'impressione di sentire un grumetto. Che cosa mi è successo?

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, "radiografie singole da cui non è emerso nulla se non la carie profonda del 46 " poi due giorni fa curano il 45 per carie e chiede in quanto tempo si risolve! Forse va chiarito qualcosa, dopo aver avuto la complicanza perché non s'è fatta scrivere dal primo Odontoiatra che anestetico ha utilizzato e che cure le ha applicato? Il rischio che il secondo possa incontrare complicanze non lo possiamo escludere. Ora, cosa sia successo e in quale stato si trovi non lo possiamo sapere a distanza, per cui la sua domanda troverà risposta con l'attuale Odontoiatra che conosce il caso clinico.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/