Utente 280XXX
Gentili dottori,per la cura di una carie infiltrata questa mattina il dentista mi ha rimosso l'amalgama da un molare senza usare alcuna protezione. Avevo già letto in passato molti articoli sul web in cui venivano descritte le precauzioni da utilizzare per la rimozione di amalgama, ovvero utilizzo di diga, aspiratore, mascherina e stanza areata onde evitare che le polveri di mercurio possano essere ingoiate ed inalate dal paziente, dall'operatore e dall' eventuale collaboratore. Prima di iniziare ho esposto quanto di mia conoscenza al dentista il quale mi dice che il discorso è valido a maggior ragione per amalgame recenti (2-3 anni) e non per le mie che hanno almeno 10 anni, se non di più. Detto ciò, inizia a rimuovere l'amalgama con il semplice utilizzo di un aspiratore. Ora sono un bel pò preoccupato. La rimozione non protetta ha potuto causare danni per la mia salute? Devo fare qualcosa ora? In tutto ciò dovrò rimuovere la seconda ed ultima amalgama, ma stavolta penso di chiedere al dentista che venga fatta col protocollo di protezione. Ringrazio tutti anticipatamente per le risposte. Cordialmente.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissimo utente, stia tranquillo che la dottoressa è responsabile di tutto il ciò che può derivare dalla rimozione di quell'amargama. Certamente con poca differenza di prezzo potrà farsi rimuovere la seconda seguendo gli attuali protocolli.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 280XXX

Gent.mo dottore Ruffoni, quando mi tranquillizza dicendomi che "il dottore è responsabile di tutto il ciò che può derivare dalla rimozione di quell'amargama" vuol dire che se ha rimosso l'amalgama senza protezione è perchè riteneva opportuno farlo in questa maniera? secondo il suo parere invece? di sicuro la seconda la farò rimuovere con i protocolli di protezione. La ringrazio. Saluti

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Il mio parere è quello di rimuovere le amalgame seguendo i protocolli, ma non conosco il caso è il parere del collega, per sapere perché nel suo caso non è stato applicato. Ci sono rari casi dove non è possibile applicare la diga e si utilizzano altri metodi altrettanto validi.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 280XXX

Buongiorno dottore e grazie per la risposta. In virtù del fatto che ormai l amalgama è stata rimossa senza alcuna protezione se non come le dicevo con trapano e classico aspiratore, ritiene che possa essere soggetto a qualche rischio per la mia salute? Posso intraprendere qualche terapia per una eventuale disintossicazione? La ringrazio tanto per la disponibilità. Cordialmente

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Le disintossicazioni in questi casi sono più pubblicitarie che scientifiche, per cui lasci fare a madre natura, in fondo c'era l'aspiratore e buona parte è stata aspirata dall'Odontoiatra che aspirandone molte tutti i giorni risulta più intossicato di lei. I suoi reni sani non avranno problemi a smaltire, forse quella traccia di mercurio.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
Utente 280XXX

La ringrazio dottore. A quanto pare mi sembra di aver capito che se pure avessi ingoiato/inalato una parte di amlgama polverizzata dal trapano la quantità eventualmente assimilata comunque non rappresenterebbe un fattore di rischio per la salute. Con le sue risposte mi sento sicuramente più tranquillo anche perché sono abbastanza ansioso e mi lascio facilmente condizionare. Sta di fatto che la seconda (ed ultima) amalgama la farò fare in ultimo (a valle delle altre carie in modo da far passare un po' di giorni) e chiederò esplicitamente che venga fatta con protezione. Grazie mille. Cordialmente.

[#7] dopo  
Dr. Sergio Formentelli

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
MONDOVI' (CN)
GENOVA (GE)
LIVORNO FERRARIS (VC)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2006
"Sta di fatto che la seconda (ed ultima) amalgama la farò fare in ultimo (a valle delle altre carie in modo da far passare un po' di giorni) e chiederò esplicitamente che venga fatta con protezione."

Non è solo protezione.
E' anche una corretta tecnica che mira a disincastonare l'amalgama toccandola il meno possiible con sottili frese nuove in carburo di tungsteno.

Se è stata rimossa negligentemente l'amalgama senza diga di gomma, le guggerisco di cambiare dentista.

La diga va usata, OVVIAMENTE, anche per fare l'otturazione, non solo per togliere l'amalgama.
www.studioformentelli.it
Attività prevalente: Gnatologia e
Implantologia (scuola italiana)

[#8] dopo  
Utente 280XXX

Gentile dott. Formentelli, la ringrazio per il consulto. Come avrà potuto leggere nel thread io solo per aver letto in passato della rimozione delle amalgame in sicurezza avevo chiesto al mio dentista. Sono consapevole della leggerezza. Ormai ha rimosso l amalgama senza protezione con il semplice trapano ed aspiratore e come chiedevo al collega la mia maggiore personalità e se ora sono soggetto a rischi dovuti ad intossicazione ed eventualmente a quali ripari correre. Ringrazio anticipatamente. Saluti