Utente 514XXX
Buongiorno, sto andando dal dentista, tra i lavori da fare devo rifare alcune otturazioni infiltrate, inoltre mi manca il dente n°47 perchè distrutto da carie, del quale sono rimasti dei residui radicolari.
Il dentista voleva dare la precedenza all'estrazione delle radici, ma io ho insistito perchè mi facesse prima le otturazioni rifiutando per ora quella terapia. Il dentista ha detto che quell'intervento sarebbe stato prioritario perchè c'era anche una ciste, che si potrebbe attivare dando problemi. Io gli ho risposto che avrei rimandato solo di qualche mese e sarei stato molto sfortunato se proprio in quel periodo si attivasse la ciste.

I motivi per cui ho rifiutato quella terapia è che devo ancora riflettere se mettere l'impianto e il dentista mi ha detto che si può fare la rimozione delle radici e l'impianto in un'unica seduta ( riduzione del numero delle sedute dal dentista);

Detto questo vorrei chiedere:

Mi conviene l'impianto del dente n° 47? quali svantaggi e vantaggi di fare o no l'impianto. Il dente in questione è distrutto da 8 anni perchè era stato otturato ( da un altro dentista) ma la polpa era infetta e si è innescata la rizolisi, il dente è stato giudicato irrecuperabile ma non l'ho voluto estrarre e si è distrutto da solo due anni dopo lasciando residui radicolari, ora vorrei normalizzare la situazione.

E' corretto che io abbia valutato basso il rischio dal rimandare l'estrazione di qualche mese?

[#1] dopo  
Dr. Gianluca Pinzarrone

20% attività
16% attualità
4% socialità
AGRIGENTO (AG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Gentile paziente,
una radice residua con presenza di cisti è una indicazione assoluta all'estrazione.
Generalmente il rischio terapeutico viene giudicato dal medico e non dal paziente.
Se non si fida delle parole del suo dentista le consiglio di andare in cura da un altro dentista, ma le sconsiglio vivamente di fare diagnosi e prognosi in ambito di chirurgia orale.
Cordialmente
Dr. Gianluca Pinzarrone
Odontoiatra e Protesista Dentale
Specialista in Ortodonzia intercettiva
www.clinicadentalepinzarrone.it

[#2] dopo  
Utente 514XXX

E per il dente n° 47 quali sono in genere gli svantaggi di non averlo?

[#3] dopo  
Dr. Gianluca Pinzarrone

20% attività
16% attualità
4% socialità
AGRIGENTO (AG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
Non è possibile dirlo se non dopo una visita odontoiatrica.
Se ci sono gli antagonisti rischia che questi sovraerompano e generino un precontatto tra le arcate che potrebbe essere dannoso.
Se il suo dentista le ha proposto di metterlo evidentemente lo ritiene necessario.
Dr. Gianluca Pinzarrone
Odontoiatra e Protesista Dentale
Specialista in Ortodonzia intercettiva
www.clinicadentalepinzarrone.it

[#4] dopo  
Utente 514XXX

Il mio dentista mi ha consigliato di metterlo, soprattutto perchè sono ancora giovane (ho 33 anni),i denti antagonisti si sono già leggermente spostati ma fortunatamente non hanno creato grossi problemi perchè il 17 si è andato in parte ad appoggiare sul 48 che essendosi spostato tendendo a colmare lo spazio del 47 mancante ne fa in parte da antagonista, del 48, nel caso mettessi l'impianto il dentista consiglia preferenzialmente l'estrazione perchè essendosi spostato riduce lo spazio per il 47.

[#5] dopo  
Dr. Gianluca Pinzarrone

20% attività
16% attualità
4% socialità
AGRIGENTO (AG)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2018
In questo caso è fortemente consigliato il ripristino del 47
Dr. Gianluca Pinzarrone
Odontoiatra e Protesista Dentale
Specialista in Ortodonzia intercettiva
www.clinicadentalepinzarrone.it