Utente 516XXX
Salve,
mi rivolgo a Voi per chiedere gentilment eun parere sulla radice del 6° dente arcata superiore: mi stò consultando con diversi dentisti della mia zona, in riferimento ad un problema scaturito sul 7° e che è argomento di riflessione in quanto stò purtroppo ricevendo risposte contrastanti.
Secondo alcuni, essendo una situazione al limite, è difficile un recupero (e che sarebbe di durata moderata) e quindi mi consigliano l impianto, secondo altri è fattibile e và tentato assolutamente (attraverso una devitalizzazione, innalzamento di corona clinica, ricostruzione con perni i fibra e poi capsula). Continuerò a cercare di capire quale sia la strada migliore per questo, in quanto a 38 anni non vorrei sia magari prematuro un impianto con una situazione non completamente compromessa, d'altro canto è anche vero che non vorrei recuperarlo e vederlo reggere per solo pochi anni, dopo aver affrontato cmq una spesa importante. Il dubbio però è venuto a seguito dell ultimo consulto, presso una clinica, che mi ha detto sopo aver fatto le lastrine digitali, che il 6° è addirittura messo peggio del 7°, in quanto vedono una rottura della radice vicino all apice e anche sul pavimento (mi sembra abbia detto così, vicino a dove c'è la polpa insomma) e che quindi anche per questo è indispensabile l estrazione con conseguente impianto. La cosa che mi fà pensare è che gli altri specialisti non l anno rilevata, e vorrei quindi, se possibile dalle immagini, un parere esterno.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Difficile darle una risposta esaustiva senza poterla visitare ed avere report clinici.Nutrirei dei dubbi su quanto le hanno prospettato,in quanto manca una diagnosi.Inoltre non menziona sintomi a carico degli elementi ,quali dolore,mobilità,retrazione gengivale ,pregresse cure,ecc.Se ci fosse una frattura radicolare,vi sarebbe sicuramente la presenza di un ascesso.Sia più preciso ed eventualmente se ha dubbi su quanto le hanno riferito consulti un Collega di comprovata esperienza,oppure se ha rx,le invii all'indirizzo mail del mio studio ( lo trova sul mio profilo),per avere informazioni più esaustive.
Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
Utente 516XXX

grazie Dott, non ho scritto tutto in effetti, e non ho trovato il modo, sempre si possa, per inserire le immagini.
Ho iniziato questo consulto da vari dentisti perchè avevo dolore alla masticazione, esclusivamente alla pressione, sotto le capsule che coprono questi due denti.
Le capsule sono unite e anno circa dieci anni, i denti sotto non erano stati devitalizzati, il 6° ha una otturazione in amalgama e il settimo purtroppo è stato molto ridotto, fino a portarlo praticamente all altezza gengiva e iniziata una devitalizzazione , da un dentista il 24 dicembre, che mi ha rimesso le capsule, e che sono state su solo 20 minuti. Ora altri colleghi han visto la situazione e mi han dato i loro pareri, appunto le due strade, quella conservativa e quella invece dell impianto sul 7°, ma la radice del 6 invece è una cosa nuova che solo l ultimo mi ha "rilevato".

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Per capire bene bisogna poter vedere bene,il dolore può essere sia di origine endodontica che parodontale o l'insieme dei due,una rx sarebbe maggiormente utile,per valutare quale delle due opzioni sia percorribile,anche in termine di costi.
Purtroppo on line mi è impossibile esserle maggiormente d'aiuto.

Cordiali Saluti
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia