Utente 523XXX
Buongiorno, da circa un mese ho un problema al palato duro. Mi sono accorta del problema un giorno per caso perché mi prudeva. Inizialmente si presentava sul palato duro un'arrossamento diffuso (tranne che sulle gengive) con parti coperte da patina bianca, rimuovibile tranquillamente con un cottonfioc (a detta degli speciali sti che mi hanno visitato si tratterebbe di mucosa).
Ho fatto diverse visite, dal medico di base, otorino e dentista, concordano tutti su un infiammazione di tipo probabilmente allergico, dato che sono asmatica (utilizzo l'inalatore quotidianamente).
Mi hanno prescritto diversi colluttori tipo Alovex, gel e Cortifluoral, ma nonostante un'iniziale recessione del problema (dopo 15 gg era completamente sparito il rossore e il prurito), è poi tornato più rosso e più pruriginoso di prima. Ora sono 15 gg che è tornata l'infiammazione e alterna fasi di parziale regressione a fasi di infiammazione acuta (con un colore rosso vivo e prurito intenso). Mi hanno consigliato una visita con un chirurgo maxillo-facciale. Vorrei sapere se qualcuno ha idea di cosa possa trattarsi. E perché se è una reazione allergica si sviluppa solo sul palato duro con una netta distinzione di colore dal palato molle.

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentilissima utente, la visita va fatta con un odontoiatra che si occupa di patologia orale, non ha problemi chirurgici maxillo da affrontare. Da quello che ci racconta, lei è un caso abbastanza semplice da trattare, ma con le cure giuste che provengono da accertamenti diagnostici.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Utente 523XXX

La ringrazio della sua cortese risposta, mi sono rivolta ad un chirugo maxillo-facciale proprio perché il mio medico me lo ha consigliato. Il mio odontoiatra e il mio otorino non hanno saputo darmi una diagnosi, ne tantomeno cure idonee. Tra l'altro da qualche giorno sto assumento antibiotico per la tonsillite e un antimicotico per la candida vaginale e la macchia sta scomparendo, così come il prurito.
Suppongo quindi che la causa scatenante sia batterica o micotica. Consulterò degli specialisti più competenti, per comprenderne l'eziologia. Grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Vede, quasi ci è arrivata lei alla diagnosi e la causa è abbastanza semplice, ma se ha un problema idraulico non lo può fare risolvere dall'elettricista. Purtroppo molti professionisti ignorano l'odontoiatra che si occupa di patologia orale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/