Utente 553XXX
Buongiorno vorrei chiedere un consulto sull'esame istologico effettuato a mio padre dopo un intervento di asportazione della vescica, prima del quale da ecografia e da urinocoltura sembrava che ci fosse una formazione di 6 cm a basso grado di malignità.
Materiale inviato: Neoformazione vescica - Diagnosi: Carcinoma uroteliale di alto grado (G3 sec.WHO) con focali aspetti papillari, infiltrante superficialmente la tonaca muscolare.
Materiale inviato: vescica + prostata, linfonodi otturatori dx e sx, linfonodi iliaci dx e sx - Diagnosi: Carcinoma uroteliale di alto grado, infiltrante lo strato profondo della tonaca muscolare, con componente necrotica inferiore al 5%. Iperplasia fibroadenoleiomiomatosa della prostata. Vescichette seminali, margine di resezione ureterale di dx e sx e margine uretrale liberi da neoplasia.
Linfonodi otturatori di dx: 4 linfonodi esenti da ripetizione neoplastica
Linfonodi otturatori di sx: 1 linfonodo esente da ripetizione neoplastica
Linfonodi iliaci di dx: 3 linfonodi esenti da ripetizione neoplastica
Linfonodi iliaci di sx: 5 linfonodi esenti da ripetizione neoplastica
UICC 2002: pTNM: pT2b pN0 pMx; Stadio: II; G3 sec. WHO
Vorrei capire se dopo l'asportazione che è stata effettuata ci possono essere ancora dei rischi e se è corretto non effettuare alcuna terapia.
La visita di controllo sarà tra 1 mese, ma intanto vorremmo capirci qualcosa di più.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Gentile Utente,

si tratta di una neoplasia con delle caratteristiche biologiche di aggressività. Bene l'intervento ma senza dubbio è opportuna una stadiazione completa a mezzo TC total body con mezzo di contrasto e scintigrafia ossea. Non vi sono evidenze certe sull'efficacia di una chemioterapia adiuvante per questo tipo di neoplasia, tuttavia a mio avviso potrebbe aggiungere un qualcosa in più. Valuterei la possibilità con un oncologo.

un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it