Utente 382XXX
Spettabili Dottori,

nel caso di un carcinoma invasivo nas -grading 1- di cm 1 x 0,7 con metastasi in 8 linfondodi su 35, ki=19%, ormonoresponsivo, esiste una relazione tra la localizzazione del nodulo tumorale (quadrante supero-esterno) e la diffusione ai linfonodi?

Mi chiedevo cioè se il significativo coinvolgimento dei linfonodi possa essere dovuto alla "vicinanza" agli stessi del nodulo anzichè alla aggressività/grado di avanzamento della malattia.

La paziente è di giovane età (30 anni), sottoposta a mastectomia radicale mod. e svuotamento del cavo ascellare e ha appena iniziato la chemioterapia adiuvante.

Ringrazio per le cortesi delucidazioni.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è dato sapere la ragione del coinvolgimento. In questo caso è più probabile la prima ipotesi stante la scarsa aggressività che si evince dai fattori biologici allegati oppure dal tempo intercorso dalla insorgenza del tumore alla sua scoperta.

Non è chiaro perchè una mastectomia per un tumore di 1 cm !!!!!

L'età di insorgenza suggerisce un approfondimento sulla eventuale familiarità

https://www.medicitalia.it/minforma/oncologia-medica/69-tumori-ereditari.html
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 382XXX

Gent.mo Dott. Catania

Grazie per la celere risposta.

Mi sembra di capire che il tumore, nonostante la "piccola" dimensione potesse essere insorto da tempo.

Vorrei poi chiederle se 8 linfonodi su 35 è diverso, ad esempio, da 8 su 15... Conta il valore assoluto?

Inizialmente era prevista una quadrantectomia ma la TAC pre-operatoria aveva evidenziato altri noduli al seno operato.

Di altri noduli non vi è però menzione nel referto istologico.

Non so se la scelta della mastectomia possa essere comunque condivisa in considerazione dello stato dei linfonodi.
In ogni caso ormai è fatta...

Per quanto riguarda la familiarità nell'istologico l'Her2 neu è negativo. Non so se ci siano altri parametri da considerare o esami da fare.

Grazie ancora!

[#3] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
1)Sì è possibile, ma non lo sapremo mai

2)8/15 è uguale a 8/35 perchè come fattore prognostico le categorie sono diverse a)0 linfonodi interessati- b)< di 3
-c)da 3 a 10-d)> 10 interessati.

3)Lo stato dei linfonodi è indipendente dalla dimensione del tumore primitivo per la scelta della opzione chirurgica
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com