Utente 763XXX

Gentili dottori,

vorrei gentilmente un consiglio. Mia madre è stata operata di carcinoma al seno circa 14 anni fa, quadrantectomia e svuotamento ascellare, radio e chemio.

Al tempo i medici le proibirono l'assunzione di integratori che contenessero vitamina b12.

Dopo tanti anni è ancora pericolosa l'assunzione di tale complesso vitaminico?

Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
le offro uno spunto di riflessione.

A favore di un'utilità:
I ricercatori della Johns Hopkins University riportano che le donne con cancro al seno tendono ad avere livelli più bassi di vitamina B12 nel siero rispetto alle donne sane: in una successiva review di tali risultati si è ipotizzato che la carenza di vitamina B12 possa causare il tumore al seno perché potrebbe ridurre i folati disponibili per garantire un’adeguata replicazione e riparazione del DNA. Una maggiore assunzione di folati con la dieta è associata ad un ridotto rischio di cancro al seno ed il rischio può essere ulteriormente ridotto in donne che assumono quantità elevate di vitamina B12 con la dieta in combinazione con la piridossina (vitamina B6) e la metionina. Non vi è tuttavia alcuna prova che la vitamina B12 alimentare da sola riduca il rischio di cancro al seno .

A favore di ininfluenza:
Integratori di vitamina B e di acido folico non giocano un ruolo significativo nella prevenzione del cancro al seno, al contrario di come la ricerca aveva finora sostenuto. Lo stabilisce uno studio pubblicato sul Journal of American Medical Association e condotto dal Brigham and Women`s Hospital e dall`Harvard Medical School di Boston.
I test sono durati più di sette anni e hanno coinvolto circa 5 mila donne con un`età media di 63 anni e preesistenti disturbi cardiovascolari: non è stata riscontrata alcuna rilevante differenza nell`incidenza di tumori invasivi al seno tra le partecipanti che hanno assunto vitamina B6, B12 e B9 (acido folico), e quelle a cui invece era stato somministrato il placebo.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 763XXX


Grazie dott. Quatraro,

ma quindi in base a quale studio scientifico è stato proibito a mia madre l'assunzione di b12? Io di recente ho trovato qualche ipotesi a favore di un danno, ma non ho le Sue conoscenze per poter valutare lo studio. Può essere questo il motivo? Le invio il link:

http://jama.ama-assn.org/content/302/19/2119.full.pdf+html

Grazie









[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Premetto che sarebbe utile conoscere perchè lei si pone il problema di far assumere integratori a base di vitamina b12.

Le voglio riassumere che le posizioni sono controverse e a volte contrapposte.

L'acido folico e la vitamina B12 potrebbero aumentare il rischio oncologico sia perchè riducono la capacità immunitaria di aggredire le cellule neoplastiche sia perchè facilitano l'accrescimento cellulare in genere.
Altri studi hanno evidenziato l'inefficacia delle vitamine nella prevenzione del cancro.
Anche sul versante cardiovascolare le vitamine e gli antiossidanti hanno finora fornito prove deludenti.

La conclusione pratica viene da sè: non ci sono, al momento, motivi basati su solide evidenze scientifiche per prescrivere questo tipo di trattamenti.

Le fornisco solo a mò di esempio dei link con contenuti contrapposti:

http://www.farmaci.abruzzo.it/documenti/farmacovigilanza/novita_sulle_adr/Ac_folico_vitamina_B12.pdf

http://www.ilsussidiario.net/News/Scienze/2009/3/27/TUMORI-Dalla-vitamina-B12-una-speranza-contro-il-cancro/15031/
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 763XXX

Mi scuso per la mancanza di chiarezza. Il motivo della b12 è il seguente:

Mia madre ha appena terminato una lunga cura di antibiotici per una severa bronchite. ora Lamenta forte astenia ed il medico di base Le ha consigliato un forte complesso vitaminico e dei fermenti lattici. Ho espresso il mio dubbio al medico, nulla mi ha saputo dire, restando stupefatto dal mio dubbio.

Inoltre, in seguito a a capelli ed unghie fragilissime, il dermatologo le ha prescritto un complesso a base di vitamine del gruppo B ed aminoacidi solforati. Anche il dermatologo è rimasto sorpreso dal mio quesito.

Quindi non so cosa fare. Nel dubbio mia madre non sta assumendo gli integratori consigliati.

Grazie mille dei link, molto interessanti

Grazie