Utente 288XXX
Buongiorno a chi vorrà rispondermi in maniera chiara e solerte. Sono un po' preoccupata per mia sorella e so che entro giovedì dovrà prendere una decisione. Mia sorella è stata operata per un carcinoma di 1,6cm scarsamente differenziato, alquanto aggressivo, ci hanno detto. Qui nella nostra città in un ospedale di eccellenza, ancora prima di operarla le sono stati fatti diversi esami tra cui la RMN con liquido di contrasto. Esame firmato a 4 mani e non è poco. Dall'esame ne è venuto fuori questo carcinoma vascolarizzato assolutamente da togliere. Orbene! il responsabile con il suo seguito nel consegnare il referto ci ha detto:"Lo tolga il prima possibile, e nella sfortuna sia contenta che di carcinoma ce ne è uno soltanto". Infatti sapevamo che la RMN ad esempio negli USA ha sostituito la mammografia, con i pro e i contro.
A mia sorella hanno fatto una quadrantectomia, premesso che mia sorella ha un seno molto importante, una 5 misura. Infatti eravamo felici che i seni dopo l'intervento non fossero disuguali. L'esame istologico con positivita di 2 linfonodi su 19, ci ha dato una bastonata in pancia. Non riferirò tutte le parole dell'esame, ma si parla di micro ka c2 e c3 ai margini e sotto l'areola del capezzolo. L'esame istologico non dà referto come ka duttale multifocale, assolutamente no, lo definisce ka duttale scarsamente differenziato G3 ecc.ecc. non responsivo agli ormoni. PUNTO.
Ecco che l'oncologo e il senologo ci hanno incontrato per dire che l'unica cosa da fare è la mastectomia, poi dato che i seni "si chiamano", dovrà pensare anche all'altra mammella. Insomma pare sia un ka multifocale.
Mia sorella non vuole sottoporsi a mastectomia nemmeno sotto tortura. E' una donna di 49 anni non una ragazzina incosciente. Il marito non riesce a farle cambiare idea e io neanche. E' intenzionata a trovare qualcuno che non le faccia la mastectomia. Io sono seriamente preoccupata, anche perchè non so quali sono i guai che possono succedere se rinuncia ll'intervento. Ha chiamato un ospedale nella provincia di Sondrio e sta prendendo appuntamento. Vorrei sapere è assolutamente necessaria la mastectomia, alla quale poi faranno seguito cicli di chemio? Voi che mi dite?'

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Premesso che sia impossibile esprimere valutazioni a distanza senza consultare tutta la documentazione strumentale trovo strane le spiegazioni dei colleghi, così come le ha esposte lei, per l'indicazione ad una mastectomia se il tumore non è multifocale e se la mammella ha "una misura importante" e soprattutto se sua sorella non è pronta per tale indicazione ("Mia sorella non vuole sottoporsi a mastectomia nemmeno sotto tortura")


Legga

http://www.senosalvo.com/terapia_chirurgica_intro.htm

>>poi dato che i seni "si chiamano", dovrà pensare anche all'altra mammella>>

Ed invece , ma questo vale anche per Lei e non solo per sua sorella, qualcosa si può fare...perchè non si "chiamino"............................

(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 288XXX

Gentile professore, innanzitutto la ringrazio per essere stato l'unico a rispondermi. I medici che la tengono in cura dicono che è un tumore multifocale, perchè lo spicchio di mammella esaminato ha diverse focalizzazioni ai margini e sotto il capezzolo. Ma mi chiedo come mai la RMN non l'abbia rilevato. Per quel che mi riguarda ho fatto l'ecografia e la mia prima mammografia un anno fa, e andava tutto bene, Ora a maggio ho il successivo controllo. Non è poi detto che la mastectomia estirpi il problema. Infatti mia sorella ha già deciso che va a farsi curare in un altro ospedale, dove sembrano più umani. La mia domanda era proprio quella di capire, se in una situazione come quella che rivela una neoplasia allargata al quadrante escisso con diverse focalizzazioni, sia necessaria soltanto la mastectomia. Intanto mia sorella giovedì ha già deciso, ma anche io per mia conoscenza vorrei sapere se ha preso la decisione giusta. cordali saluti