Utente 226XXX
Gentili Dottori,
scrivo per poter avere un vostro parere in merito alla situazione di mia suocera. E' stata operata da un mese al seno con quadrantectomia e asportazione di tre linfonodi. Dall' esito dell'esame istologico è stato rilevato un k duttale infiltrante, stadio 1 c ( grandezza 1 cm), g2 , ki 67 10%, linfonodi metastatici 0, recettori estrogeno 5%, recettori progest. negativo. L'oncologo di riferimento ha parlato di un tumore piccolo nelle dimensioni ma aggressivo, ha richiesto l'analisi dell'her-2 e scintigrafia ossea TB, ha inoltre preannunciato la necessità di far sottoporre comunque mia suocera ad alcuni cicli di chemioterapia e successivamente di radioterapia.
In attesa dell'esito dell'analisi dell' her-2 il referto della scintigrafia ossea è il seguente:
- iperfissazione della teca cranica, prevalente in sede bi-parietale, con caratteri di osteodistrofia;
- dismogeneità di captazione, a carattere diffuso, della colonna, senza sicure sedi di accumulo focale;
lieve iperfissazione dismogenea anche nelle sacro-iliache;
- iperattività di alcune sedi articolari: spalla destra ( con piccola area iperattiva sulla proiezione del trochite omerale), profili acetabolari, regioni tarsiche;
Conclusioni: segni di osteodistrofia e poliartropatia, senza sicure sedi di accumolo focale riferibili a lesioni ripetitive. Si consiglia comunque per la spalla destra e colonna (comprese le sacro.iliache) confronto con dati clinici e rx.

Vorrei sapere il vostro parere sull'esito della scintigrafia ossea e sul percorso intrapreso dall'oncologo.
Grazie
Cordiali saluti


[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Forse è esagerato parlare di tumore "aggressivo" che poteva essere presentato più empaticamente con un "pò" aggressivo (bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto), perchè se è vero che i recettori ormonali risultano negativi è altrettanto vero che TUTTI gli altri fattori prognostici sono favorevoli.

Per il resto il percorso mi sembra corretto e probabilmente il rilievo scintigrafico va considerato non sospetto in senso oncologico ( tutto da dimostrare).
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 226XXX

La ringrazio per la rapida risposta. Mia suocera vedrà l'oncologo tra una decina di giorni e il non saper "leggere" la scintigrafia un po' mi metteva ansia.
Grazie infinite per il suo parere.

[#3] dopo  
Utente 226XXX

Buongiorno Dottore,
ci sono novità. E' arrivato l'esito dell' her 2, è negativo.
Alla luce di questo dato l'oncologo ha deciso di non sottoporre mia suocera alla chemio ma di farle fare subito la radio terapia e somministrarle per cinque anni una terapia ormonale inibitore dell'aromatasi. Dato che nel caso di mia suocera i recettori ormonali sono negativi cosa ne pensa della terapia ormonale proposta?

La ringrazio

[#4] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non si meravigli affatto. Condivido.

Ma ce n'è una altra da affiancare, che impone un impegno più leggero, ma altrettanto importante

PREVENZIONE PRIMARIA (= stile di vita)
(Alimentazione + attività fisica)
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/2253/FERMI-TUTTI-La-dieta-a
http://www.senosalvo.com/terapia_metronomica.htm
http://www.senosalvo.com/tutti_abbiamo_un_tumore.htm
http://www.senosalvo.com/vero_falso_dieta.htm
https://www.medicitalia.it/salvocatania/news/90/L-attivita-fisica-riduce

Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#5] dopo  
Utente 226XXX

La ringrazio per il suo prezioso parere.
Sinceramente l'oncologo ha lasciato spiazzati tutti perchè aveva parlato di cicli di chemio da fare comunque anche nel caso di HER 2 negativo. Inoltre avevo letto che nel caso di recettori ormonali negativi non è adeguata la terapia ormonale e per questo motivo non comprendevo la scelta del medico. Comunque, evidentemente le cose non stanno così e per fortuna non è necessaria la chemioterapia.

La ringrazio