Utente 258XXX
Gentili Dottori, circa tre mesi dopo la seconda mastectomia (anno 2011) per ca inf mucinoso ho notato una pallina non dolente, non mobile e dura di circa un centimetro situata nella parte interna del braccio a circa 5 cm dall’ascella, già sottoposta a intervento per linfonodo sentinella con esito negativo.Questa pallina è stata “sentita” dalle mani del chirurgo senologo che mi operò e mi rassicurò, è stata sentita dal medico di base dopo altri sei mesi poiché persisteva ed aumentava di diametro e mi rassicurò, non ritenendolo meritevole di alcun esame. Dopo due anni ha raggiunto circa 3 cm inizia a dolere e piegando ed alzando il gomito la sua presenza altera il profilo del braccio. Alla sola“palpazione” uno dei due carcinomi alla mammella che mi sono stati asportati era stato valutato dall’oncologo come un nodulo sicuramente benigno, nulla di preoccupante mentre il successivo approfondimento diagnostico fatto di mia iniziativa (eco+ago biopsia) ha purtroppo portato ai risultati sopra indicati. Cosa potete consigliarmi per occuparmene senza preoccuparmene? Di mia iniziativa lo faccio valutare da altro senologo, o prenoto un’ecografia, o torno ad evidenziarlo al prossimo controllo oncologico tra cinque mesi ? Ringrazio fin d’ora chi vorrà dar seguito alla mia richiesta.

[#1]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Faccia una ecografia che la tranquillizzerà DEFINITIVAMENTE : In quella sede è più probabile che si tratti di un lipoma che non ha nulla a che vedere con la patologia mammaria.

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 258XXX

Buonasera Dr. Catania, La ringrazio, seguirò il Suo consiglio.
Cordiali saluti.

[#3]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Tanti saluti a Lei
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#4] dopo  
Utente 258XXX

Dr. Catania buona sera, La aggiorno: per l'ecografista si tratta verosimilmente di "formazione lipomatosa" inserita profondamente nella fascia muscolare ma.... ha consigliato un agoaspirato ed ha concordato un appuntamento con il collega chirurgo che vedrò nei prossimi giorni.

Lei condivide tanta cautela?

Nella malaugurata evenienza che si rendesse necessario eliminare la "formazione lipomatosa" che cosa ne pensa se decidessi comunque di rimandare il tutto a dopo le feste di inizio anno?

I caregiver sono meno disponibili durante le feste.

Sperando in una Sua risposta La saluto distintamente.

[#5]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
>>Lei condivide tanta cautela?>>

Ma non è TANTA ma normalissima cautela.

Alla seconda domanda potrei risponderle solo dopo l'esito dell'agobiopsia ovviamente. Perché porsi il problema ora ' (=ansia anticipatoria !) ??
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Utente 258XXX

Dr.Catania La ringrazio per avermi risposto.
Lei ha ragione, è stata un'impennata di ansia anticipatoria, già domata grazie alle Sue parole ed all'haka delle RFS.
Buona serata.

[#7] dopo  
Utente 258XXX

Dr. Catania, Le chiedo gentilmente di voler considerare quanto segue.
Per la visita chirurgica necessito dell’impegnativa del mio medico di base il quale però non concorda sulla necessità di tale valutazione, tantomeno dell’agoaspirato, ritenendo che la visita andrà fatta solo se l’aumentare delle dimensioni del lipoma causerà dei veri problemi.
A questo punto Le chiedo se sia ancora il caso di approfondire con una visita a pagamento o se sia possibile ritenere l’indicazione della radiologa come un eccesso di scrupolo .
Buona serata.

[#8]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se lo indica l'ecografista ed in considerazione delle dimensioni della lesione "lipomatosa" io seguirei il consiglio anche se a scopo precauzionale.

Lo farei presente al suo curante ed eventualmente all'oncologo che la segue (farà lui senz'altro l'impegnativa)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#9] dopo  
Utente 258XXX

Dr. Catania, sono stata inserita nella lista della visita chirurgica per metà gennaio.

La radiologa è la stessa che mi fece le due agobiopsie che portarono in successione alla doppia mastectomia in sei mesi.

Il medico non rileva urgenza. Dovrò pazientare.

Buona serata.

[#10]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Pazienza allora (^____^)
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#11] dopo  
Utente 258XXX

Dr. Catania buonasera, aggiorno la richiesta, previa trascrizione del referto ecografico:
esiti di mastectomia bilaterale,protesi in sede, non falde fluide periprotesiche, non lesioni solide a carico della parete toracica bilateralmente. Non linfoadenomegalie a sx, presenza di alcuni linfonodi reattivi del diametro max di 7 mm al cavo ascellare di dx.
Al braccio dx in corrispondenza della tumefazione clinicamente apprezzabile si osserva formazione nodulare del diametro max di c.a 22 mm nel contesto del ventre muscolare verosimile lipoma.
Formazione di analogo significato si apprezza a carico del tessuto sottocutaneo in sede sovra scapolare sx del diametro max di c.a 2 cm. Formazione di analogo significato si apprezza inoltre a carico del ginocchio dx del diametro max di c.a 5 cm
Si consiglia valutazione chirurgica a carico delle formazioni lipomatose descritte.
Queste sono le Indicazioni della visita chirurgica:
ecografia tessuti molli: verosimili formazioni lipomatose. Consiglio controllo ecografico a 6 mesi delle formazioni descritte.Viene data indicazione alla asportazione della formazione in sede del ginocchio, previa RMN. La paziente preferisce al momento soprassedere. Da rivalutare con referti in visione.
Devo decidere se asportarli. Ho fatto presente che la radiologa pur non trascrivendolo sul referto aveva verbalmente fatto riferimento all’agoaspirato per la formazione sul braccio. Il chirurgo ha detto che non c’è indicazione ad eseguirlo per i lipomi.
Posso quindi tranquillizzarmi DEFINITIVAMENTE per quanto riguarda i miei timori su formazioni collegate al precedente cancro alla mammella? Cosa mi consiglia circa la necessità di togliere il lipoma sul ginocchio? Al momento non mi fa male e riesco tranquillamente a piegare il ginocchio.
Sperando in una Sua risposta, La saluto cordialmente.

[#12]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Se la diagnosi è di lipoma certo non c'è mai una indicazione assoluta salvo una crescita atipica.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#13] dopo  
Utente 258XXX

Grazie per la Sua disponibilità.
Buona notte!

[#14]  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Di nulla
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com