Utente 112XXX
salve ho 25 anni e da qualke giorno mi sono accorta di avere una ghiandola ingrossata nella parte sinistra della vagina .. io riesco a toccarla esteriormente e devo dire che sono un pò preoccupata. deve sapere che soffro di stipsi quindi quando vado in bagno mi sforzo molto.. mi viene il dubbio che sia un ernia...non so ho prenotato una visita ginecologica e pap-tast (tralaltro mai fatto) ma nel frattempo vorrei saperne qualkosa.. e possibile chesia un linfonodo ingrossato x il troppo sforzo? in tutto questo nn mi da dolore ne fastidio .. me ne sono accorta soltanto al tatto.. cordiali saluti vi ringrazio in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
E' un pò generico e non ben comprensibile "nella parte sinistra della vagina". Per capire meglio occorre una visita, ma probabilmente si tratta in ogni caso di un problema infiammatorio che potrà essere meglio chiarito nel corso della visita ginecologica che ovviamente a questo punto è indispensabile.

Se si riferisce alla regione inguinale

https://www.medicitalia.it/02it/notizia.asp?idpost=40590

potrebbe trattarsi di un linfonodo reattivo.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 112XXX

alla fine è uscito fuori che quel rigonfiamento riguarda la ghiandola di bartolini x cui in un primo momento mi sono stati prescritti i seguenti farmaci(danzen compresse, zidoval gel, floragin sylver). dopo aver finito la cura sonotornata ed è uscito fuori che vi era anke una micosi , quindi mi sono stati prescritti ovuli e lavagetti. Purtroppo nel frattempo è arrvata l'estate x cui la mia ginecologa nn era disponibile(preciso questo xke temo che questo abbia potutoincidere sul ripresentarsi della micosi) , comunque sia da tutti gli esami è venuto fuori che sono negativa all'esame hpv ,che sono presenti dei condilomi acuminati esterni e una piaga interna, quest'ultima nn è stata bruciata subito xkè si sono ripresentate la flogosi intensa e la micosi. la ginecologa mi ha prescritto nuovamente zidoval e floragin . mi ha consigliato quindi di curare la flogosi e ripresentarmi x una diatermo mentre x quanto riguarda i condilomi mi ha detto che vengono bruciati tramite laser soltanto a pagamnto(è vero?). un'altra domanda che vorrei fare è: come mai dopo i rapporti la ghiandola di bartolini, che era precedendemente sgonfiata grazie alle cure, si gonfia e si indurisce? e rimane così per qualke giorno ?il tutto è collegato(intendo il gonfiore a tuttoil resto?è possibile che bruciando i condilomi e la piaghetta torni tutto a posto? il tutto nn mi da nessun sintomo tranne del prurito dopo essermi lavata e tanta preoccupazione. scusate un'altra domanda ancora:x quanto riguarda condilomi e micosi(considerato il fatto che ho sempre avuto lo stesso partner e lo stesso vale x lui poiche dal nostro primo rapporto eravamo entrambi vergini) quale può essere la loro causa? è possibile che mi siano stati trasmessi al mare o in piscina, c'entra niente il fatto che il mio ragazzo sia onicofagico ? se si una volta curata esiste un qualke farmaco che mi potra proteggere da una nuova ricomparsa dei condilomi e micosi?
vi ringrazio vivamente e mi scuso x la confusione nel trascrivere tutti gli eventi

cordiali saluti