Dito a scatto

Buongiorno.
Ho 58 anni e da qualche mese ho il dito medio della mano dx a scatto.
Non mi si blocca ma mi fa un po' male e quindi non riesco a stringere bene la mano e a fare il pugno.
Per il momento non sono favorevole all'operazione ma mi hanno parlato di infiltrazioni di acido ialuronico.
A mia suocera sono state fatte di cortisone.
Volevo chiedere le differenze tra i due tipi di farmaci e se possono essere risolutivo almeno per un po'.
Grazie attendo Vs cordiale risposta
[#1]
Dr. Efisio Musu Ortopedico 1.1k 76
Fra le terapie che rispondono in maniera positiva sulla cura del dito a scatto ci sono anche le infiltrazioni, che possono essere, nei casi più gravi, a base di corticosteroidi. Le infiltrazioni si eseguono a livello della membrana del tendine e possono essere efficaci nella fase acuta.
L’acido ialuronico è un polisaccaride (carboidrato) di consistenza viscosa, formato da molecole di grandi dimensioni, presente in elevate quantità nella pelle, nelle cartilagini e nelle articolazioni.
Il cortisone è un ormone prodotto dalle ghiandole surrenali che ha una potente azione antinfiammatoria.
Cordiali saluti.