Utente
Salve,
Dopo aver appoggiato forte la gamba per non cadere in moto, ed aver spinto il ginocchio in dietro probabilmente oltre il dovuto ho accusato un forte dolore, diminuito dopo alcuni giorni ma ritornato molto forte a circa 1 mese dall'accaduto. Ora devo aspettare per fare la seconda risonanza in quanto mi hanno detto che la zona era troppo infiammata per vedere bene.

Referto della risonanza è questo.
Gonalgia post traumatica. L'indagine è stata effettuata mediante ripresa di sequenze variamente ponderate secondo piani trasversali, sagittali e coronali. Negli esiti di recente trauma distorsivo come anamnesticamente riferito, i capi ossei non presentano alterazioni morfostrutturali di significato fratturativo o contusivo-emorragico recente. La congruenza articolare femoro-rotulea e lo spessore della cartilagine di rivestimento patellare sono nei limiti della norma. Non è presente un significativo versamento articolare. Il legamento collaterale mediale è regolarmente continuo, di spessore nei limiti della norma con minime note di edema perilegamentoso extracapsulare. Le fibrocartilagini meniscali sono di normale morfologia e spessore con iniziali note involutive intracartilaginee, esenti da apprezzabili rime fratturative e da perdite di sostanza su base traumatica. Lo studio del pivot centrale evidenzia che il crociato anteriore, apparentemente continuo e normo-inserito, appare diffusamente ispessito ed diffusamente alterato nel segnale, quadro compatibile con sospetto clinico di lesione traumatica intrasinoviale. Il crociato posteriore presenta inserzioni, continuità e spessore nei limiti della norma. Quale reperto collaterale, a livello extraarticolare nel cavo popliteo mediale si osserva la presenza, attigua alla metafisi distale del femore, di una formazione "moriforme" ovoidale polilobata ed apparentemente pluriconcamerata del diametro massimo di circa 3 cm (linfoadenopatia? cisti?).

-Da profano, leggendo il referto intendo che il legamento posteriore non sembra lesionato da fare male, potrebbe essere un tendine infiammato o non in posizione che quando piego tutto il ginocchio verso il dietro sento come se si piegasse male, mentre se stendo tutta la gamba retta e spingo sento un forte dolore posteriore verso la parte esterna del ginocchio.
-Devo preoccuparmi della formazione moriforme? Una ecografia può servire nel frattempo che aspetto la risonanza per capire meglio di cosa si tratta?

Grazie mille
Massimo

[#1]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Gentile utente, la RMN evidenzia un interessamento traumatico distrattivo dei ligamenti colaterale mediale e crociato anteriore che necessitano di una valutazione specialistica che saggi la stabilità articolare. Nel corso della stessa visita sarà possibile valutare anche quella "formazione moriforme" che, in apparenza, sembrerebbe un riscontro casuale di qualcosa di preesistente. Avendo già eseguito la RMN, un ecografia è sicuramente superflua. Ci tenga informati
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#2] dopo  
Utente
Grazie,
Mi faccia capire, il collaterale mediale è quello all'interno della gamba, o all'esterno?
Faccio motocross, e le ginocchia sono spesso soggette a traumi, vorrei capire se sono vecchi traumi o relativi all'ultima volta.
Posso andare in bicicletta nel frattempo (vado al lavoro) in quanto non riscontro particolari problemi a pedalare oppure sarebbe meglio di no?

Saluti

[#3]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Il ligamento collaterale è quello che congiunge il femore alla tibia sul versante interno del ginocchio. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimi,
Dopo esser stato visitato da uno specialista, il quale mi ha diagnosticato una "cisti" di Baker infiammata dal trauma e di un ginocchio stabile, mi ha consigliato di fare un'infiltrazione con del cortisone per la suddesta cisti perchè la guarigione spontanea è molto lunga e difficile.

Volevo sapere un vostro parere soprattutto per il cortisone.

Grazie mille

[#5]  
Dr. Giuseppe Coli'

32% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
GALLIPOLI (LE)
LEQUILE (LE)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
La decisione del collega di eseguire l'infiltrazione può sicuramente portarle giovamento in alternativa all'eseguire o quanto meno rimandare un eventuale intervento di asportazione. Cordialità
Dr. Giuseppe Colì
Specialista Ortopedico
Malattie metaboliche dell'osso
Ex responsabile centro Osteoporosi