Utente
Buongiorno dottore
Vorrei chiedere riguardo un problema che ho da Agosto 2010 alla schiena.

A partire da Marzo 2010 ho iniziato a fare attività sportiva perdendo 9 kg (da 100 kg ora peso 91kg), sono alto 1,90 m. Ho iniziato a correre 2 volte alla settimana a Giugno e ad Agosto ho avvertito un dolore mentre correvo, nella zona lombare. Dolore che non mi permetteva di camminare, localizzato nella zona lombare. Il medico mi ha prescritto delle fiale di voltaren e muscoril e dopo circa 2 settimane il problema si è risolto. Verso dicembre a settimane alterne il dolore si è ripresentato in forma lieve e continua, sempre localizzato nella zona destra lombare. Alle volte in seguito a sforzi il dolore si irradia al gluteo destro come se avessi preso un pugno. Toccandomi la zona lombare sento delle formazioni molli che sembrano cisti, almeno 3, e se le tocco e le comprimo mi fanno male. Sono sicuro che il dolore proviene da li, perchè quando le tocco mi aumenta. Ora non corro da un mese ma il dolore persiste leggero sempre presente e passa solo se prendo voltfast.

Non saprei che fare potrei avere un vostro parere.
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Gentile signore
la presenza di "cisti" nelle parti molli del tronco è possibile, ma di certo non sono in relazione con i suoi problemi di lombalgia in quanto le strutture nervose interessate dal processo infiammatorio sono molto profonde e per di più all'interno dello speco vertebrale (l'astuccio osseo creato dalla sequenza delle lamine posteriori delle vertebre che sono disposte intorno al midollo e alle radici).
Dopo di chè e pur vero che un muscolo contratto se compresso fa male ancora di più, contrattura per definizione sempre presente nelle lombalgie, ma la correlazione con tumefazioni/masse che le definisce "cisti" è tutta da dimostrare.
Ne parli con il suo ortopedico il quale saprà senz'altro, dopo averla visitata, consigliarla al meglio.
Cordialmente
Dr. A. Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore la ringrazio e seguirò il suo consiglio.

Buon lavoro