Utente
Corro da un paio di mesi piccole distanze (max 5km) a livello amatoriale (circa due volte la settimana). Un pomeriggio, passeggiando, ho sentito un forte dolore al piede in corrispondenza della caviglia e sotto il tallone del piede sinistro. Mi sono dovuto fermare perché mi era impossibile continuare a camminare. Sono due giorni che non riesco a camminare per più di 10 minuti, il dolore parte dal tallone fino a prendere il lato esterno del piede sotto la caviglia. Per ora sto prendendo Indoxenetacina 25mg 1volta al giorno, più 15/30 di ghiaccio ma non risolvo granché... in attesa della visita ortopedica, cosa potrei fare per almeno ridurre il dolore e cosa mi potrebbe essere successo?

[#1]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Pe rilmomento conviene osservare il riposo dal carico, eventualmente aiutandosi con bastoni canadesi, e continuando con ghiaccio e FANS + gastroprotettori com sta gia' facendo. Per la diagnosi e altre valutazioni occorre attendere la visita del suo ortopedico.
Cordialita'
Dr. A. Valassina
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
in attesa di accertamenti diagnostici, il mio medico ha alzato la dose di indoxenetacina 50mg x 2 volte al giorno (per un totale di 100mg giornalieri), continuando con applicazioni di ghiaccio e gastroprotettori.
Il dolore si è ridotto di poco mentre cammino (sono passati 5 giorni dall'infortunio) con dolenzimento sotto al tallone e parte esterna del piede. Invece se sono a riposo non provo dolore (sia seduto che sdraiato nessun dolore al piede).
Ho provato ad inserire delle talloniere in gel nelle scarpe (sia dx che sx) per almeno permettermi piccoli spostamenti e miracolosamente camminando non provo più dolore (solo un piccolissimo fastidio).
Volevo chiedere se questo espediente delle talloniere può essere controproducente e, sempre tenendo conto che dovrò fare delle visite specialistiche più approfondite, se può essere indizio di fascite plantare o comunque di un problema al tendine del piede.

[#3]  
Dr. Antonio Valassina

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
ALBANO LAZIALE (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Questo tipo di talloniere non puo' certo crearle dei problemi. Ma per la diagnosi di fascite o tendinite deve essere visitato dal suo ortopedico.
Nota:informazione web richiesta dall'Utente senza visita clinica; non ha valore di diagnosi, trattamento o prognosi che si affidano al medico curante