Utente 501XXX
Gentili dottori,
ho eseguito a seguito di dolori persistenti un’artroscopia diagnostica al polso sinistro.
Le risultanze sono state : Si reperta condropatia di IV grado dell’articolazione radio scafoidea, condropatia di I grado della medio carpica e lesione di IV grado del legamento scafo lunato.
Le indicazioni chirurgiche in caso di peggioramento del dolore o in caso di involuzione della situazione radiografica a 3 mesi sono :Artrodesi parziale lunocapitata.
La notizia è stata per me shoccante e non vorrei arrendermi al blocco parziale o totale del polso ( ho 55 anni)
Per questo stavo cercando se esistono altri tentativi meno invasivi.
Nel caso chiederei anche quali esami sarebbe opportuno avere in caso volessi sentire un altro parere ( TAC? o meglio RNM)
Grazie.

[#1]  
Dr. Ibrahim Akkawi

36% attività
4% attualità
12% socialità
SASSO MARCONI (BO)
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Buongiorno. La risonanza è indicata (la tac non vede la cartilagine). Per la condropatia ci sono anche le terapie biologiche (PRP, cellule staminali..). Saluti
Dr. Ibrahim Akkawi
Specialista in Ortopedia e Traumatologia
i.akkawi@libero.it

[#2]  
Dr. Gaetano Carriere

24% attività
0% attualità
0% socialità
FOGGIA (FG)
CATANIA (CT)
MANTOVA (MN)
BOLOGNA (BO)
SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Non ha bisogno di nessun altro esame, meglio dell'artroscopia non c' e' alcun esame. Il suo è un problema meccanico, l'instabilità scafo-lunata ha provocato l'artrosi. L'unica possibilità per tirare avanti (non si guarisce si può solo procrastinare l'intervento) sono infiltrazioni con cortisone o ultima sperimentazione infiltrazioni con cellule mesenchimali filtrate dal tessuto adiposo.
Cordialmente Dottor Gaetano Carriere
Dr. gaetano Carriere

[#3] dopo  
Utente 501XXX

Grazie dottore per la cortese risposta. Lo scopo sarebbe proprio quello: cercare di tirare avanti il più possibile prima di arrendersi all'intervento. Lei pratica la terapia con le cellule mesenchimali?

[#4]  
Dr. Gaetano Carriere

24% attività
0% attualità
0% socialità
FOGGIA (FG)
CATANIA (CT)
MANTOVA (MN)
BOLOGNA (BO)
SAN LAZZARO DI SAVENA (BO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Si in via sperimentale (cioè non ho ancora risultati a lungo termine) per quello che riguarda il polso, da tempo e con discreti risultati per l'anca e ginocchio .
Dr. gaetano Carriere

[#5] dopo  
Utente 501XXX

Gentili dottori,
in esito al mio problema sopra riportato ho effettuato un nuovo consulto da un ortopedico. In sintesi mi è stato detto che quella mano non migliorerà e non si stabilizzerà col tempo. tenderà anzi a peggiorare via via.
Per questo mi è stato proposto un intervento di "stabilizzazione per via posteriore, ricostruzione legamentosa e rigenerazione cartilaginea.
Sarei grato di un parere soprattutto sui rischi in caso di fallimento. Se il rischio è di trovarmi con il polso punto a capo....sarei dell'ordine di idee di tentare.
Grazie per tutti i pareri che mi verranno dati.
Buone feste