Utente
Salve.

Da qualche settimana avverto su entrambe le mani una sorta di indolenzimento (paragonabile a quello del freddo intenso e prolungato) tra la prima e la seconda falange delle dita (pollice escluso) e con particolare dolenza (anche al tatto) sull'articolazione del medio (soprattutto mano destra). Il dolore si manifesta quando apro e chiudo la mano (è un dolore sopportabile, ma comunque fastidioso), soprattutto se contraggo i tendini o mi tocco le articolazioni ed è proprio sulle nocche (ripeto, articolazione tra prima e seconda falange). A vista, le mie articolazioni tra prima e seconda falange si presentano più larghe del dito, ma questo da sempre. Sottolineo che non faccio sport dove è previsto l'uso delle mani o che possa creare dei traumi, ma faccio l'impiegato e, come molti di noi, uso molto lo smartphone. Ho 45 anni e non soffro di disturbi particolari, a parte sinusite e dermatite atopica. Anamnesticamente parlando, mia madre soffre di una forma ancora lieve di artrite reumatoide (ha 71 anni) ed ha un lieve tremore (Parkinson). La mia paura è che si stia manifestando, nonostante sia ancora giovane, uan forma di artrite alle dita della mano. Grazie per il consulto. Saluti.

[#1]  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Buonasera,
i disturbi che lamenta sono troppo poco per pensare ad una patologia reumatica di tipo infiammatorio nonostante la familiarità.
Il mio consiglio è quello di effettuare una Emocromo completo ed una Ves ,ovviamente senza altre patologie di tipo infettivo.
Poi in caso di positività della Ves occorre consulti un Reumatologo .
Mi aggiorni ed un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#2] dopo  
Utente
Salve.
Grazie per la celere risposta. Sono donatore di sangue ed ho fatto le analisi 2 settimane fa. Emocromo perfetto, la VES non era tra gli esami: mi consiglia di farla quindi? La mia preoccupazione non è tanto per l'ereditarietà, quanto per la dolenza improvvisa e priva di cause meccaniche...attualmente se busso ad una porta sento dolore ad entrambe le mani, come se avessi passato gli ultimi anni a fare boxe senza guantoni!

[#3]  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Buonasera , si direi di sì poiché una Ves alta può indirizzare verso un reumatismo infiammatorio
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie, seguirò il suo consiglio e le farò avere il risultato. Saluti.

[#5] dopo  
Utente
Salve Dottore. Ho fatto gli esami del sangue e non c'è nemmeno un valore sballato. Pensavo: visto che sono un soggetto che tende a somatizzare il nervosismo di notte (brussismo e spasmi muscolari) è possibile che questi dolori siano dovuti al fatto che mentre dormo tengo i pugni stretti?
Grazie.

Saluti

[#6]  
Dr. Marco Bonelli

32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2015
Buongiorno,
molto bene per le analisi nella norma . Il tutto , anche la tipologia dei disturbi , tende ad escludere la presenza di reumatismi di tipo infiammatorio . A questo punto l’ipotesi va indirizzata a forme funzionali da postura atteggiamenti ed anche da somatizzazione ansiosa .
Un saluto
Dr. Marco Bonelli
MedicoChirurgo
Specialista in Reumatologia

[#7] dopo  
Utente
Grazie. Una ultima domanda: potrebbe essere utile una lastra alle mani per escludere processi artrosici, oppure il solo fatto che le anslisi siano perfette e la sintomatologia chiara non lo necessaitano?

Grazie ancora e buon weekend