Utente
Buongiorno, vi scrivo in quanto ho ricevuto questo esito di Rm che mi preoccupa molto.

Capi articolari coxofemorali di morfologia regolare.
A carico della testa e del collo femorale di dx e del collo femorale di sx si apprezza alterazione dell’intensità di segnale per componente edematosa della spongiosa ossea endomidollare in verosimile quadro algodistrofico, senza peraltro escludere una riconversione ematopoietica in merito alla quale si consiglia valutazione clinico-laboratoristica; aspetto analogo si evidenzia anche a livello delle ali iliache.

Piccola chiazzetta similare concomita anche a livello del versante iliaco delle sincondrosi sacroiliache.

Nei limiti la falda liquida endoarticolare.

Sottile film liquido distende entrambe le borse trocanteriche.

Nei limiti il trofismo del comparto muscolare.


Cosa potrebbe essere?
Mi preoccupa moltissimo l’edema endomidollare e la possibile conversione ematopoietica.
Cosa significa precisamente?
Mi consigliate altre viste di approfondimento?


Vi ringrazio moltissimo

[#1]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

dalla semplice descrizione delle immagini non è possibile esprimere un giudizio, anche perché è il radiologo stesso che "passa la palla".
Dice che c'è un'edema, cioè una alterazione di segnale osseo, ma poi non è sicuro se sia una riconversione del midollo (che non è una patologia e non ha alcun significato clinico) o -addirittura- un'algodistrofia. E' il caso che le immagini siano valutate da un medico che possa visitarLa e correlare con il dato clinico e capire di cosa si tratti, perché descritto così "vuol dire tutto o niente".
Di sicuro questa situazione di "quarantena" Le gioverà, in quanto l'edema osseo (qualunque sia la sua causa) trae giovamento dal riposo. Tuttavia è opportuno approfondire.

Mi tenga informato, se lo desidera.
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,la ringrazio moltissimo
per la risposta. Le chiedo un’ulteriore precisazione. Mi è stato detto che potrebbe essere un problema del sangue o del midollo ed é per questo che mi sono preoccupato moltissimo. Cosa potrebbe voler dire? Secondo Lei potrebbe essere un problema di questo tipo addirittura?

Grazie ancora

[#3]  
Dr. Emanuele Caldarella

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
PAVIA (PV)
PARMA (PR)
PIACENZA (PC)
COMO (CO)
MARCALLO CON CASONE (MI)
RHO (MI)
CIGLIANO (VC)
MATERA (MT)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
"problema del sangue o del midollo" non vuol dire nulla. Non dia credito a ipotesi fantasiose atte solo a farla preoccupare. Come dice Salvo Catania, "non se ne preoccupi, ma se ne OCCUPI". Il quadro merita una valutazione ortopedica, niente di più e niente di meno.

Cordiali saluti
Dr. Emanuele Caldarella

Chirurgia dell'anca e del ginocchio
emanuele.caldarella@medicitalia.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille Dottore. La tengo aggiornata sulle valutazioni successive.
Grazie ancora